Pin It

Tra le misure contenute nella Legge di Bilancio 2023 sono previste importanti modifiche al regime forfettario. Le novità introdotte riguardano principalmente i requisiti e le soglie annuali che consentono l'accesso e la permanenza nel regime forfettario.

I nuovi requisiti del regime forfettario

La prima modifica inserita nella Manovra 2023, nella sua versione finale approvata in Parlamento, va ad innalzare la soglia annuale dei ricavi e dei compensi da 65 mila euro a 85 mila euro. Questo requisito entrerà in vigore per il periodo d'imposta 2023. Quindi i contribuenti persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni che hanno conseguito ricavi o compensi non superiori a 85.000 euro nel 2022, potranno accedere al nuovo regime forfettario o mantenerlo anche nel 2023.

Inoltre, tenendo conto della Direttiva UE 2020/285 relativa al sistema comune d'imposta sul valore aggiunto, per i soggetti che superano la soglia di volume d'affari di 100 mila euro, il regime di franchigia IVA viene immediatamente meno anche in corso d'anno. 

Ecco di seguito uno schema esemplificativo dei requisiti e delle soglie previste il regime forfettario 2023.

  • Ricavi o compensi fino a 85 mila euro: regime forfetario
  • Ricavi o compensi oltre 85 mila euro e fino a 100 mila euro: tassazione per l'anno in corso in regime agevolato e perdita dell'agevolazione a partire dall'anno successivo
  • Ricavi o compensi oltre 100 mila euro, anche in corso d'anno: immediata perdita dell'agevolazione e tassazione dell'intero reddito prodotto in regime ordinario (con versamento dell'IVA a partire dalle fatture emesse al superamento della soglia).

Ricordiamo che i nuovi requisiti previsti verranno applicati per il periodo d'imposta 2023 con riferimento all'anno precedente. Dopo l'approvazione in Parlamento della Legge di Bilancio, il nuovo limite ai ricavi e la clausola "anti elusione" da 100.000 euro diventano operative per accedere al regime fiscale agevolato.

Quindi, con l'entrata in vigore delle nuove soglie, sono due gli scenari possibili. I contribuenti che attualmente applicano il regime forfettario, possono mantenerlo anche per l'anno 2023, se nel 2022 non superano la soglia degli 85 mila di ricavi o compensi. Invece, i contribuenti che sono in regime ordinario, nel 2023 possono accedere al forfettario, solo se nell'anno 2022 rientrano nel limite degli 85 mila euro.

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti