Magazine online con notizie e idee innovative sul settore alberghiero e turistico. Trova tutte le news e gli strumenti più attuali per Hotel, Ristoranti e Strutture Ricettive sul blog di InfoHOTEL.

Il Decreto Ristoro è arrivato alle sue fasi finali, di cui riportiamo la bozza del testo che sarà approvato a breve. I temi principali sono i contributi a fondo perduto per le imprese colpite dall'emergenza Covid-19. Novità anche per la cassa integrazione, bonus affitti e IMU.

Di seguito i dettagli dei provvedimenti elaborati dal governo per sostenere le imprese costrette alla chiusura o alla limitazione degli orari di lavoro a causa del DPCM 25 Ottobre 2020.

Contributi a Fondo Perduto

Il nuovo contributo a fondo perduto sarà calcolato con le stesse modalità del precedente. I beneficiari saranno quindi i soggetti il cui fatturato del mese di Aprile 2020 sia inferiore ai due terzi del fatturato del mese di Aprile 2019.

L'importo del contributo a fondo perduto, erogato direttamente sul conto corrente dei beneficiari, verrà determinato in base al seguente schema:

  • contributo a fondo perduto al 100% per le attività con chiusura obbligatoria alle ore 18 (ad esempio bar, pasticcerie e gelaterie);
  • ristoro al 150% per le attività aperte a pranzo e che la sera possono effettuare il servizio di asporto (come ristoranti e pizzerie);
  • ristoro al 200% per le attività soggette a chiusura totale (cinema, teatri, palestre, centri benessere);
  • ristoro al 400% per le attività già chiuse prima del DPCM del 25 ottobre 2020 (come le discoteche).

Le somme erogate saranno quindi uguali o maggiori (fino a quattro volte) rispetto a quelle precedenti, in base alle limitazioni subite dalle ultime disposizioni del DPCM.

Cassa Integrazione

Oltre alle imprese, anche i lavoratori subiscono le conseguenze nei settori più limitati dall'emergenza Covid-19, tra cui il turismo (hotel, altre strutture turistico-ricettive, tour operator), la ristorazione (bar, ristoranti, locali), gli eventi e le fiere, lo spettacolo e lo sport. Per questo motivo tra le priorità del Decreto Ristoro troviamo la proroga della cassa integrazione per un totale di 18 settimane, periodo che verrà gestito in due fasi separate.

Proroga Bonus Affitti (3 mesi)

La proroga del credito d'imposta relativa al bonus affitti sarà per ulteriori tre mesi (e non due, come era stato indicato inizialmente) arrivando fino a dicembre 2020. Per quanto riguarda l'ammontare del credito d'imposta, la percentuale resta fissata al 60% del canone di locazione.

IMU: cancellazione seconda rata

Si attende ancora conferma per la cancellazione della seconda rata dell’IMU (scade il 16 dicembre), per quanto riguarda i dettagli, e se le imprese beneficiarie saranno la totalità o solo quelle colpite dai provvedimenti di chiusura parziale o totale.

Il testo del Decreto Ristoro (bozza)

Riportiamo di seguito il testo integrale del Decreto Ristoro (anche detto "decreto ristori" o "DL Ristori"). La bozza potrebbe essere oggetto di modifiche dell'ultimo minuto, per cui occorre aspettare la versione definitiva pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Scarica il testo in formato PDF

Il decreto attuativo per il contributo a fondo perduto alla filiera della ristorazione è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni. Per l'avvio della fase di presentazione delle domande bisogna attendere solo la pubblicazione del decreto, ma i requisiti e le modalità sono state già concordate. 

Dopo l'ultimo DPCM che impone la chiusura di bar e ristoranti dopo le 18, la associazioni di categorie rendono note le conseguenti perdite economiche (circa 2,7 miliardi di euro) e chiedono al Governo aiuti concreti per i settori maggiormente penalizzati. Il cosiddetto Decreto Ristoro prevede degli indennizzi immediati sotto forma di contributi a fondo perduto.

Il nuovo DPCM, firmato da Conte domenica 25 Ottobre 2020, contiene diversi provvedimenti che hanno un impatto diretto sul settore della ristorazione. Le fonti governative specificano che le misure contenute nella bozza saranno compensate da forme di ristoro per le attività che subiranno uno stop. Il decreto sarà in vigore dal 26 ottobre al 24 novembre.

Per ristoranti e hotel la cucina sottovuoto rappresenta indubbi vantaggi organizzativi ed economici, oltre che uno strumento per preservare al meglio la qualità delle materie prime. Le nuove attrezzature per la cucina e la conservazione sottovuoto permettono di ottimizzare e semplificare il lavoro dello staff, e nel contempo, aumentare il gradimento degli ospiti.

Vista la curva dei contagi in rapidissima ascesa, il Governo ha approvato un nuovo decreto che ha come scopo quello di porre un freno all'emergenza Covid, limitando gli assembramenti e monitorando le occasioni di contagio soprattutto nei contesti sociali e conviviali.  

AGGIORNAMENTO: Firmato nuovo DPCM 25 ottobre 2020 con misure più restrittive per ristorazione e attività commerciali.

Solitamente, le comunicazioni con i clienti avvengono principalmente via email. Non tutti, però, controllano in tempo reale la propria casella di posta elettronica. Infatti, capita spesso che le email non vengono lette oppure vengono lette dopo molto tempo. Per facilitare la comunicazione con i propri clienti, è necessario affidarsi ad uno "strumento" che sia ampiamente utilizzato da tutti.

Per il contenimento della seconda ondata di contagi, il Governo Conte otterrà a breve l'approvazione del nuovo Decreto Ottobre. Le misure anti-contagio riguarderanno principalmente l'uso della mascherina all'aperto e le norme comportamentali. I numeri dei contagi fino ad ora registrati hanno portato il Governo verso l'introduzione di diversi provvedimenti che riguardano anche la ristorazione e il turismo. Le regioni e gli enti locali potranno decidere per misure più restrittive rispetto a quelle nazionali. 

Contributi a fondo perduto per imprese turistiche, hotel e strutture ricettive

I contributi a fondo perduto per il turismo nel 2020, erogati dall'agenzia Invitalia, per finanziare sia imprese esistenti che nuove iniziative imprenditoriali, costituiscono delle importanti opportunità. Vediamo quali sono i bandi attualmente aperti e come accedere alle varie misure.

Con la conversione in legge del Decreto Agosto, sono stati ufficializzati i codici ATECO dei beneficiari del contributo a fondo perduto rivolto al settore della ristorazione. È stata introdotta, inoltre, un'importante novità che consente anche agli alberghi di accedere all'agevolazione

Quando si è in procinto di modificare gli interni delle camere o di arredare ex novo gli ambienti, i dubbi possono essere davvero tanti e il risultato finale potrebbe non soddisfare le aspettative. Prima di procedere con l'acquisto dei mobili e di tutte le rifiniture necessarie, oltre ad uno studio oculato sulle diverse soluzioni di arredo, è importante avere ben chiara l'immagine finale della camera, in modo da verificare se le scelte fatte rispecchiano le esigenze sia del gestore che dell'ospite.

Il controllo degli accessi in hotel, b&b, affittacamere e case vacanza, sta assumendo un'importanza sempre maggiore. Oltre al problema di automatizzare il check-in ed evitare la consegna "fisica" delle chiavi, le soluzioni di domotica sono sempre più specializzate e utili nel contenimento dell'epidemia Covid-19.

L'iniziativa ha come scopo quello di salvare il turismo italiano, fortemente colpito dall'emergenza Covid. Ma quali sono le misure messe in campo per garantire la ripartenza di uno dei settori più importanti per l'economia italiana?

Come monetizzare il Bonus Vacanze? Stando alle direttive divulgate dall'Agenzia delle Entrate, i gestori di alberghi e strutture ricettive possono cedere il proprio credito di imposta a soggetti terzi, come istituti bancari e fornitori.

In hotel e ristoranti, il ricambio naturale dell'aria può non essere sufficiente. Per assicurarsi una corretta sanificazione dell'aria, esiste una nuova tecnologia brevettata che aspira in modo continuativo l'aria dall'ambiente e la sanifica con un abbattimento pari al 99% di virus, batteri e muffe. Tra gli agenti patogeni che vengono eliminati da questo innovativo sistema, va menzionato anche il virus che causa il Covid-19.

Sono due le campagne di cybercrime scoperte dal ricercatore di cyber security, JAMESWT. Si tratta di attacchi hacker realizzati per infettare gli hotel italiani e rubare dati personali presenti sui loro computer. Il primo è un virus Formbook che si nasconde in false richieste di prenotazione, mentre il secondo è un trojan Agent Tesla che inviando una specifica email contenente un allegato "infetto". 

Esteso l'obbligo di tampone per chi arriva dai Parigi e dai dipartimenti della Francia più colpiti dalla seconda ondata di contagi e per questo dichiarati zone di circolazione attiva del virus. Questa è una delle novità riportate nell'ultima ordinanza firmata dal Ministro della Salute, che resterà in vigore fino al prossimo 7 ottobre.

Il Bonus Internet Imprese, ufficializzato dal Ministero dello Sviluppo Economico lo scorso 2 settembre, ha come scopo quello di incentivare la digitalizzazione delle aziende italiane, anche quelle turistico-ricettive. Il voucher sarà gestito da una società del gruppo Invitalia, Infratel, nota per il suo impegno nella diffusione della fibra ottica sul territorio nazionale.

Offrire esperienze esclusive rappresenta una delle soluzioni da mettere in campo per il rilancio del settore turistico-ricettivo. In una fase così delicata e particolare, risulta fondamentale diversificare le proposte di soggiorno, ascoltando maggiormente le esigenze degli ospiti e tenendo conto delle nuove tendenze fortemente "condizionate" dall'emergenza Covid-19.

In questo articolo vedremo un servizio che consente di trasformare l'accesso Wi-Fi in hotel, ristoranti, villaggi turistici e strutture ricettive in un utilissimo strumento per il gestore. Gli obiettivi vanno dal marketing alberghiero alla fidelizzazione degli ospiti, passando per la reputazione e le recensioni online. Vedremo come, attraverso un unico servizio per la gestione degli accessi Wi-Fi, sia possibile costruire un database di clienti, inviare newsletter, gestire questionari e aumentare le recensioni su Google, TripAdvisor, Facebook e altri social network.

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo