Lanciato nel 2010, Instagram è tra i social networks quello che ha avuto una crescita più rapida in tutto il mondo, con oltre 300 milioni di utenti attivi che condividono una media di 70 milioni di foto e assegnano 2,5 bilioni di likes al giorno. In seguito a recenti studi, si è scoperto, inoltre, che il potenziale di Instagram è davvero enorme, soprattutto per ciò che riguarda viaggi e food experience. Mete turistiche, luoghi da visitare, piatti tipici o particolari, queste e molte altre sono le tipologie di immagine che piace condividere con i propri amici.

Oltre ad essere una piattaforma utilizzata per il semplice intrattenimento, Instagram è un mezzo che facilmente si adatta agli scopi promozionali di tante aziende, soprattutto per incrementare la popolarità e la visibilità online, favorendo vantaggi immediati e inaspettati per i più scettici. I dati sopra elencati, infatti, rappresentano delle opportunità uniche per gli hotel, ristoranti e per tutte le strutture turistiche, in quanto attraverso l'utilizzo della piattaforma social possono fidelizzare la propria clientela, acquisire sempre più nuovi ospiti e coinvolgere maggiormente i turisti.

 

Ecco alcuni buoni motivi per cui l'installazione di Instagram risulta essere molto importante per gli hotel, ristoranti e strutture simili.

Accessibilità ed efficacia senza costi

Instagram offre gratuitamente una piattaforma molto più semplice rispetto agli altri social e garantisce più accessi e maggiore interazione. Varie verifiche, infatti, hanno rilevato che offre 58 volte più interazione e coinvolgimento di Facebook e 120 volte più di Twitter. Questo perché chi ha un profilo sulla piattaforma social, ama postare le proprie foto ma anche guardare le belle foto pubblicate dagli altri. Inoltre una maggiore interazione e tanti likes sulle immagini di un hotel, favoriscono una visibilità sempre più alta e una popolarità sempre più in crescita, aumentando inoltre le probabilità del tasso di conversione, ossia da seguaci del profilo Instagram a veri e propri clienti dell'hotel.

Tipologia di utenti molto variegata

Subito dopo il lancio della piattaforma, Instagram ha registrato un enorme successo tra i più giovani, soprattutto adolescenti. Anche se questa tipologia di utenti, a causa dell'età, non rientra tra i possibili clienti degli hotel, gli adolescenti non solo possono influenzare le decisioni circa le mete delle vacanze di tutta la famiglia, ma anche fungere da importanti veicoli di diffusione del social network.

Infatti, con il tempo la popolarità di Instagram è decisamente cresciuta anche tra i gruppi di età più avanzata, così come molte indagini hanno rilevato.

Creazione rapida e utilizzo intuitivo

Creare un account Instagram è davvero molto facile e rapido. Basta scaricare l'applicazione dal proprio smartphone, scegliere un username (l'ideale sarebbe il nome della struttura), e aggiungere una breve descrizione e una foto di profilo (il logo o un immagine rappresentativa della struttura). Fatto ciò, bisogna scattare con regolarità e costanza tante ottime foto (utilizzando anche i filtri messi a disposizione dall'app), aggiungere un commento coinvolgente e degli hashtag mirati per aumentare la visibilità (meglio utilizzare quelli già esistenti e più popolari, che sarà possibile ricavare da tool appositi, come Iconosquare), e condividere il più possibile. In questo modo sarà possibile promuovere in tempo reale il proprio hotel, il proprio locale, ristorante o sala ricevimenti, attraverso foto suggestive che catturano l'attenzione e che rispecchiano il proprio marchio e stile.

Instagram e il marketing turistico

Instagram è un'app funzionale al marketing turistico, in quanto essendo nata e realizzata esclusivamente per i dispositivi mobili, combina due aspetti fondamentali per i social media, ossia le immagini e la condivisione immediata. La piattaforma, come già anticipato prima, è particolarmente popolare tra i viaggiatori, che riescono a catturare l'attenzione degli utenti, a trasmettere le bellezze di un luogo e, soprattutto, ad ispirare le persone a viaggiare.

Tutto questo solo con il potere della fotografia. Per sfruttare al massimo il potenziale comunicativo e promozionale di Instagram, è utile, inoltre, affiancare il profilo dell'hotel al sito web, ai blog e altri social network in uso. Farli dialogare e interagire tra loro offre non solo la possibilità di fornire maggiori informazioni sulla struttura, ma anche di contribuire alle strategie di marketing in termini di pubblicità e visibilità. Per monitorare, infine, l'efficacia e il successo dei post condivisi, sono a disposizione applicazioni accessorie, come Statigram, che consente di controllare il comportamento del profilo e di modificare dove è necessario le strategia di partenza.

Coinvolgimento del personale e degli ospiti

Scattare foto dell'intera struttura consente di esplorare attraverso le immagini ciò che viene offerto dal proprio hotel e incentivarne la scelta. Per quanto riguarda il ristorante, si troverà utile l'opportunità di mostrare visivamente il proprio menu con immagini di pietanze, cocktail, aperitivi, che rientrano tra le immagini più popolari, non solo su Instagram, ma anche su Facebook e altri social.

Condividere foto del personale mentre lavora, di nuove voci nel menu, degli ospiti che godono del loro soggiorno, del paesaggio e delle attività locali. Questa la tipologia di immagini che incuriosisce e stimola maggiormente i viaggiatori. A tal proposito, per essere facilmente localizzati, è necessario utilizzare una apposita funzione che consente di specificare in ogni foto la propria posizione e di essere geolocalizzati all'interno della mappa.

Allora... conviene usare Instagram?

Coinvolgendo i propri clienti a pubblicare foto con l'hashtag dell'hotel o del ristorante, commentare e interagire con essi, mostrare interesse verso le immagini che postano, organizzare eventi e concorsi per incoraggiare all'utilizzo di Instagram. Tutto ciò consente di aumentare la diffusione e la visibilità della propria struttura ricettiva.

Considerando la propria strategia di promozione, il principio generale a cui tutti i gestori di strutture turistiche e ricettive dovrebbero attenersi è il seguente: bisogna essere li dove si trovano i nostri potenziali clienti.

Tutti i canali per essere visibili e interagire con loro, quali ad esempio un sito web posizionato sui motori di ricerca (gli utenti che cercano in modo diretto un soggiorno o un ristorante) e una corretta presenza sui social networks (selezionando il target di potenziali clienti secondo i loro gusti, interessi, provenienza, età, ecc...) possono essere usati con profitto.

Consideriamo anche che l'adozione precoce, rispetto ai concorrenti, dei canali in più rapida crescita (come Instagram, appunto) portano ad un vantaggio competitivo, che ci pone in posizione favorevole per acquisire e fidelizzare clienti, la dove non tutti hanno una presenza.

Possiamo quindi rispondere positivamente alla domanda nel titolo dell'articolo: conviene usare Instagram per chi opera nel turismo e nel food & beverage, motivando l'utilizzo di Instagram con la facilità di utilizzo e interazione con i nostri potenziali clienti (pubblico) che si trova sui social e seleziona i contenuti visivi in base ai propri interessi (viaggi, località particolari, mete turistiche, cibi e posti in cui mangiare).

Ma quali immagini postare su Instagram? Semplice, in base agli interessi del vostro pubblico potrete postare le immagini più belle e coinvolgenti. Per avere degli spunti, potete iscrivervi a Instagram se non l'avete già fatto e trovare le immagini e gli "hashtag" che hanno maggiore seguito, su cui gli utenti commentano di più o hanno più "mi piace", tra quelle postate dagli utenti e quelle postate da attività simili alla propria. A seconda che si gestisca un albergo sul mare, una sala ricevimenti o un ristorante tipico, la tipologia di immagini varierà di conseguenza, ma il potere visivo e la possibilità di attrarre nuovi potenziali clienti resta notevole.

Come usare i social e il web marketing per la tua struttura? Puoi richiedere un'analisi personalizzata usando il servizio "L'esperto risponde..."

Vai al Servizio "L'esperto risponde"

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per ricevere aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti