Pin It

Tra le misure più attese del Decreto Agosto troviamo il cosiddetto "bonus filiera ristorazione", pensato per aiutare i ristoratori e la filiera agro-alimentare italiana. Vediamo i dettagli del contributo a fondo perduto, incluso un errore nel testo (in via di correzione), le modalità di erogazione e la platea dei beneficiari.

Contributi a fondo perduto per Ristoranti e Catering

Con il Decreto Agosto n. 104/2020, pubblicato il 14 Agosto 2020, viene istituito il bonus filiera, con una dotazione di 600 milioni di euro per il 2020, a beneficio di ristoranti, mense e catering. Le modalità operative saranno fissate dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

I beneficiari del contributo a fondo perduto potranno spendere le cifre assegnate per l'acquisto di prodotti che appartengono alla filiera agricola e alimentare del territorio, come ad esempio alimenti DOP, IGP e prodotti vinicoli.

L'importo minimo erogato sarà di 2.500 euro per ogni beneficiario, e secondo le stime del Governo saranno circa 125.000 le imprese beneficiarie del contributo a fondo perduto.

Bonus filiera: l'errore nel DL Agosto

Un errore nel DL Agosto rischiava di escludere dal beneficio oltre il 90% degli aventi diritto al bonus filiera. Infatti, come si può leggere nel testo, potranno presentare domanda "i soggetti che hanno avviato l'attività a decorrere dal 1° gennaio 2019".

Il Ministero ha già comunicato che si tratta di un "errore materiale". Quindi, anche senza attendere il percorso formale di approvazione del testo corretto, si potranno considerare tra i beneficiari tutte le attività di ristorazione che rispettano i requisiti, a prescindere dalla data di avviamento dell'attività.

Requisiti: chi sono i beneficiari del contributo a fondo perduto?

Secondo l'articolo 58 del DL Agosto, ad avere diritto al contributo a fondo perduto sono i titolari di partita IVA che nei mesi che vanno da marzo a giugno 2020 hanno subito un calo di fatturato di almeno il 25% rispetto all'anno precedente, appartenenti alle seguenti categorie (in base al codice ATECO prevalente):

  • codice ATECO 56.10.11 - Ristoranti con somministrazione
  • codice ATECO 26.29.10 - Mense
  • codice ATECO 56.29.20 - Catering continuativo su base contrattuale

Per le imprese che hanno avviato l'attività dopo il 1° gennaio 2019 non occorre dimostrare il calo di fatturato.

Bonus Ristoranti: come presentare la domanda?

Per richiedere il bonus filiera bisognerà presentare la relativa domanda online, registrandosi all'interno della piattaforma digitale chiamata "piattaforma della ristorazione" oppure recandosi presso gli sportelli fisici, con modalità operative e tempistiche che saranno determinate da un apposito decreto del Ministero delle Politiche Agricole.

Nella presentazione della domanda dovranno essere inclusi:

  • l'importo destinato agli acquisti di prodotti agro-alimentari Made in Italy, con le relative fatture e documenti fiscali emessi dai fornitori, anche non quietanziati;
  • l'autocertificazione con la quale si dichiara di rientrare nei requisiti per il contributo a fondo perduto;
  • copia del versamento della quota di adesione all'iniziativa di sostegno, da effettuare tramite bollettino digitale o cartaceo.

Contributo anticipato al 90% subito dopo la domanda

Il meccanismo del bonus filiera permetterà di erogare il 90% dell'importo al momento dell'accettazione della domanda, mentre il restante 10% verrà erogato dopo aver presentato le quietanze di pagamento.

Questa modalità di erogazione permette di eseguire gli acquisti oggetto del bonus senza dover anticipare le somme relative, se non per un residuo 10%.

Le date e le modalità operative per la presentazione della domanda, nonché per l'accettazione e l'erogazione dei contributi saranno rese note con un apposito decreto attuativo del Ministero delle politiche agricole.

Per le altre misure del Decreto Agosto a sostegno di imprese e lavoratori del settore turistico, vedi l'articolo "Aggiornamento Decreto Agosto: Approvate le Misure per il Turismo".

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo