Pin It

L'ampia diffusone della domotica nel settore ricettivo va ricondotta ad una serie di fattori, non solo di natura pratica. Oltre a rendere più agevole la gestione di hotel e strutture ricettive, le soluzioni di automazione consentono di diversificare l'offerta di soggiorno puntando su uno degli aspetti maggiormente sentiti soprattutto in questo particolare periodo. Garantire la sicurezza degli ospiti e dello staff, ora più che mai, è diventata una priorità per gli albergatori.

La domotica riesce a rispondere a queste specifiche esigenze, attraverso l'installazione di dispositivi capaci di semplificare le varie fasi del soggiorno, limitando il contatto fisico con i clienti. Con l'automazione del check-in e degli accessi camera, per esempio, è possibile rispettare con maggiore efficacia le misure di prevenzione del Covid-19 e, nel contempo, assicurare agli ospiti una permanenza sicura e confortevole. 

Nei paragrafi successivi, vedremo quali sono le soluzioni di domotica proposte da GFP Lab, illustrando nello specifico le modalità di applicazione all'interno delle attività ricettive, a prescindere dalla tipologia e dalla dimensione delle strutture.  

Controllo degli accessi e automazione delle camere 

L'automazione degli accessi può essere effettuato mediante diverse soluzioni. Oltre alla chiave RFID (una carta/badge che, avvicinata ai rispettivi lettori, consente l'apertura dei varchi), gli ospiti possono entrare in camera o in altri ambienti utilizzando il proprio smartphone.

Soluzioni per l'automazione degli accessi nelle camere di hotel e strutture ricettive

Con il sistema Giano di GFP Lab, infatti, è possibile fornire una chiave virtuale partendo dall'email o dal numero di telefono fornito dal cliente in fase di pre-check-in. Per attivare la "chiave" l'ospite deve semplicemente seguire le istruzioni contenute nell'email o nell'SMS inviata dalla struttura prima del suo arrivo. Questo consente ai clienti di generare un PIN personale, valido per tutta la durata del soggiorno, da digitare o direttamente sullo smartphone o sul tastierino numerico installato sulla porta della camera e/o su altre tipologie di varchi.

Giano, inoltre, fornisce agli albergatori e al personale addetto alla reception un software, grazie al quale è possibile monitorare gli accessi della struttura da postazioni locali o da remoto. In questo modo, lo staff può controllare con maggiore semplicità il corretto funzionamento e il livello di sicurezza dei dispositivi installati. 

> Richiedi la Demo Gratuita

Le soluzioni di domotica messe a disposizione da GFP Lab sono di facile installazione e si adattano ad ogni tipologia di struttura ricettiva. I gestori, per esempio, possono optare per l'installazione di semplici dispositivi dalle funzionalità base, per poi ampliare gradualmente nel tempo il sistema adottato con automazioni più complesse.

Questo perché ogni soluzione è modulare ed offre l'opportunità di effettuare ulteriori integrazioni, in modo da aumentare le funzionalità dei dispositivi adottati e inserire automazioni più complesse

Uno dei sistemi di automazione più adottati è SenseDoor (di cui vedremo, di seguito, un esempio di applicazione). Grazie alle sue caratteristiche, può essere installato in ogni struttura, anche di dimensioni e tipologie differenti.

Si tratta di un dispositivo che può essere utilizzato sia come lettore di carte RFID sia come lettore con tastierino numerico o pulsante touch. In entrambi casi, il dispositivo è di facile installazione ed è caratterizzato da dimensioni molto ridotte e da un design molto elegante. 

I lettori, inoltre, sono dotati di retro-illuminazione RGB personalizzabile che consente di indicare al personale della struttura lo stato della camera (occupata, non disturbare, da pulire/sanificare, chiamata personale, allarme in corso, ecc…)

> Richiedi la Demo Gratuita

Case study: Grand Hotel Des Bains di Riccione

Esempio di hotel cha ha adottato soluzioni di domotica

Il Grand Hotel Des Bains è una prestigiosa dimora storica la cui costruzione risale agli anni '20. Nel tempo, la struttura ha avviato diverse opere di ammodernamento, con lo scopo di rendere l'hotel al passo con i tempi, conservando l'immagine e l'eleganza che da sempre hanno contraddistinto la struttura.

Di recente, in occasione della sostituzione delle porte, la struttura ha deciso di abbandonare definitivamente le tradizionali chiave meccaniche, per affidarsi a soluzioni di domotica più innovative. In seguito alla valutazione dei vantaggi e dei costi, l'hotel pentastellato ha considerato le chiavi meccaniche un sistema che non garantisce la massima sicurezza ai propri ospiti e che comporta notevoli costi in caso di smarrimento. Stesso discorso per le tradizionali serrature elettroniche, la cui installazione avrebbe avuto un notevole impatto estetico, richiedendo in più costi costanti per la continua sostituzione delle batterie.

Queste considerazioni, hanno portato la struttura ad installare soluzione di automazione capaci di adattarsi all'eleganza e alle finiture classiche dell'hotel. Il sistema SenseDoor firmato GFP Lab è riuscito a soddisfare queste specifiche esigenze della struttura, grazie al design minimale e nel contempo moderno. L'installazione non ha richiesto nessun opera muraria, in quanto, a differenza degli altri sistemi di controllo degli accessi, si applica direttamente sulla cornice della porta.

Inoltre, la modalità "Standalone" selezionata non ha previsto lavori di cablatura, perché non prevede l'installazione di software per il controllo dell'impianto da remoto. Il sistema, infatti, funziona esclusivamente mediante l'utilizzo della chiave RFID, che, una volta avvicinata al lettore, consente l'apertura delle porte della camera e l'attivazione delle utenze. 

SenseDoor non richiede lavori di manutenzione periodica e riduce di gran lunga i consumi della struttura. A queste vantaggiose caratteristiche, vanno aggiunti altri due aspetti che sono stati reputati necessari dai gestori del Grand Hotel Des Bains. Il primo riguarda l'illuminazione a led RGB del lettore esterno, grazie al quale è possibile comunicare allo staff lo stato della camera ed eventuali richieste da parte dell'ospite (come il riassetto e la pulizia della stanza). Il secondo, invece, è l'aspetto modulare del sistema di accesso. Nel momento in cui la struttura decide di effettuare nuovi interventi di ammodernamento dei dispositivi, SenseDoor, infatti, si presta ad una graduale integrazione. L'impianto può essere aggiornato nella versione online ottenendo nuove funzionalità, come la gestione della climatizzazione, l'accesso autonomo dell'ospite tramite PIN o SMS, e altro ancora. 

Informazioni e Richieste

Per richiedere la demo gratuita o una consulenza sulle soluzione di domotica più adatte al tuo albergo, b&b o attività ricettiva, vai al sito web dell'azienda, oppure compila il modulo di contatto qui sotto. 

Visita il sito GFP Lab
consulenza domotica per hotel e controllo degli accessi in camera
Servizio di Consulenza
Pin It

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.