Come scegliere i quadri e altri elementi artistici con gusto e stile?

Il bello di sentirsi come a casa

Ogni hotel, o struttura ricettiva, vorrebbe far sentire i propri ospiti “come a casa”. Per questo, nella scelta dell’arredamento, i gestori cercheranno di seguire un criterio di “bello” che possa incontrare più possibile il gusto della maggior parte de clienti.

Innovare senza strafare e senza stonare, possibilmente contenendo i costi e privilegiando la sobrietà e la durata, perché ciò che è bello non stanca.

Arredamento hotel con qudri moderni e atrattiL’obiettivo è capire non solo cosa possa piacere o adattarsi alla propria struttura, ma cosa saprà rendere quest’ultima unica e armonica agli occhi della clientela. A tale scopo, il mondo di intenet dà davvero un grosso contributo. Infatti, su siti specializzati si possono facilmente trovare a buon mercato varie soluzioni, anche personalizzate, che riescono a soddisfare le singole esigenze.

Nell’arredamento alberghiero (o nel rinnovamento degli arredi già presenti), anche la scelta dei quadri e di altri complementi d’arte gioca un ruolo importante nel design d’insieme e contribuisce a creare la specifica atmosfera dell’ambiente, quello speciale “colpo d’occhio” percepibile appena si entra all’accoglienza o consultando, al momento della prentazione, le foto messe a disposizione sul sito dell’hotel o del residence scelto per il proprio soggiorno.

In questa guida mostreremo come arredare le strutture ricettive con elementi d’arte, focalizzando la nostra attenzione sull’utilizzo di quadri artistici.

Che siano stampe con riproduzioni di celebri opere d’arte d’ogni tempo e di ogni luogo, o che siano dipinti veri e propri realizzati su misura e su commissione, che siano su moderni pannelli appesi “a vivo” o tele montate su classiche cornici, l’importante è che lo stile si abbini all’immagine complessiva dell’hotel, senza stravolgere l’arredamento di base.

Scegliere i soggetti

Quadro astratto per hotel: arredamento interni

Per quanto riguarda i soggetti, l’ideale è che riescano a sottolineare e esaltare la funzione e la natura di ogni parte della struttura alberghiera.

A meno che non si voglia creare intenzionalmente un contrasto, il primo suggerimento è cercare di seguire lo stile predominante della struttura e in particolare delle camere, in modo che la clientela potrà ricordarle volentieri  come il "proprio" spazio speciale e dedicato.

La "decorazione", infatti, non sarà percepita come un semplice accessorio in sovrappiù, ma come parte integrante dell’atmosfera e dell’accoglienza stessa.

La scelta del soggetto dipende anche da molti altri elementi che cercheremo di descrivere nei paragrafi seguenti.

Avere un'ottica d'insieme

Quindi, una volta decisa la linea predominante di tendaggi, tappezzeria, mobilia e luci (minimal, retrò o vintage, rustica, country o shabby chic, sofisticata o tradizionale), anche i quadri e le eventuali sculture cercheranno di inserirsi in questo sguardo d’insieme senza stridere, adattandosi anche alla finalità specifica di ogni spazio e apportandovi un tocco di colore e di buon gusto.

Gli spazi da arredare e decorare

Trittico moderno astratto: quadri per hotelGli spazi che possono accogliere al loro interno quadri e altri complementi di arredo artistici, sono: 1) la hall e le aree comuni, 2) la sala ristorante, 3) le sale di attività specifiche, 4) i corridoi ai piani; e infine le camere (che analizzeremo più avanti, in paragrafo dedicato).

È nella hall che si verifica la prima accoglienza dell’ospite, là dove entrando si avrà la prima impressione della struttura. Ma allo stesso tempo è anche uno spazio comune e di passaggio, più neutrale delle altre stanze, e che non ha bisogno di particolare personalizzazione del gusto, così come nelle altre aree e spazi comuni. Nella sala ristorante, invece, è il luogo principale di ritrovo della clientela. Ed è qui che si può osare con  soggetti più caratteristici e decisi, colori più marcati, che colpiscano l’occhio e rimarchino con originalità lo stile della struttura stessa. In eventuali altre sale di attività specifiche, come la biblioteca, la sala conferenze o l’area fitness, saranno richieste linee più sobrie, note pacate e toni meno appariscenti.

Ma analizziamole più nel dettaglio, mostrando anche alcuni utili suggerimenti per la realizzazione di decorazioni artistiche che arredino i diversi ambienti con gusto e stile.

1) La hall e le aree comuni

Arredamento hal hotel e e ristorante con quadri moderniPer decidere quali dipinti appendere alla parete della hall, molto contano: le dimensioni dell’ambiente, la presenza di grandi vetrate, scalinate ecc., i punti luce (lampadari, fari o lampade) e infine il numero e la grandezza delle finestre.

Se l’ambiente è grande e luminoso, i quadri potranno essere più contenuti e disposti tra una finestra e l’altra. Se, invece, lo spazio è più limitato si potrà optare per un unico grande dipinto, eventualmente composto da pannelli disposti geometricamente o a comporre un “puzzle”, per movimentare la parete.

Nell’uno e nell’altro caso, suggeriamo di evitare sia le tinte scure sia immagini con dettagli troppo numerosi o minuscoli, che difficilmente si potrebbero scorgere da lontano o passando in fretta, a differenza di quanto avviene, invece, con i quadri appesi nelle camere.

Decorare la Hall dell'albergo con quadri astratti: interior design e arredamentoNegli spazi di passaggio, sarà più facile stabilire un’immediata empatia con il visitatore, scegliendo colori piatti e temi vivaci che rimandino in generale alla località o il tipo di soggiorno offerto. Per esempio, nel caso di un hotel sito in città metropolitane è possibile scegliere come soggetti vedute di città o riproduzioni di capolavori del museo locale. Per le strutture ubicate in campagna, perfette sono le scene di paese o vedute campestri. Paesaggi alpini o soggetti di flora e fauna tipiche si adattano ad alberghi o residence situate in località di montagna. Invece, temi marini, vedute di spiagge o semplicemente immagini di orizzonti e tramonti caratterizzano le strutture ricettive poste in luoghi di mare.

2) La sala ristorante

Discorso a parte va fatto per le sale ristoranti. Se le finestre sono poche oppure piccole e non c’è un’ampia vista naturalistica sull’esterno, suggeriamo di concentrarsi sulla parete più in evidenza e dedicare ad essa un trompe-l’oeil (ad affresco murale se lo spazio è sufficientemente grande, oppure su pannello se lo spazio è più piccolo), ovvero un dipinto che illuda l’apertura di una “finestra” o di una “veduta” e che si arricchisce a mano a mano di dettagli e di sfumature di colore.

Un paesaggio o un bosco con alberi e fiori, un campo di grano o girasoli a perdita d’occhio, una scena marina, uno scorcio di città o anche una tavola con “natura morta”. Questi i soggetti che meglio si adattano allo scopo. Le pareti minori o laterali potranno, invece, ospitare quadri o pannelli più piccoli o comunque meno appariscenti, che richiamino, però, lo stesso stile o gli stessi soggetti del dipinto maggiore.

I soggetti adatti a una sala ristorante, comunque, sono molti e in alternativa si possono sceglierei le più tradizionali composizioni floreali o nature morte, magari un omaggio ai cibi regionali e frutta della stagione in cui maggiormente l’albergo sarà visitato. Anche scene classiche come corse di cavalli o paesaggi al tramonto, per acquisire un tocco di originalità, possono essere realizzati a pannelli sfalsati oppure a mosaico, o anche su tele “materiche” e tridimensionali, con elementi a rilievo.

L’importante è che l’insieme della sala sia accogliente, allegro e luminoso, come si addice a un luogo conviviale, privilegiando sfondi dai toni caldi e naturali.

3) Le sale dedicate ad attività

Contrasto arredamento stile floreale ristorante e spazi comuniPer sale dedicate ad attività specifiche e “raccolte” (come sala lettura, sala tv o video, sale conferenze), è raccomandata la sobrietà, con la scelta di stampe o foto artistiche, meglio se in bianco e  nero, o di dipinti astratti e minimalisti, oppure di disegni o schizzi, originali o in riproduzione dei celebri maestri, sempre in monocromatico.

Per l’area benessere si consiglia di scegliere lasciandosi ispirare dalla finalità della sala stessa. Si prediligono soggetti, figure umane, naturalistiche o stilizzate, che inneggiano alla bellezza dei corpi, alla danza e allo sport, all’armonia e alla sinuosità. Nudi femminili, ballerine o scene di danza, atleti e ginnaste, scene sportive, corse. Queste i temi più utilizzati per arredare artisticamente questo ambiente.

Per un hotel in stile classico e raffinato, per esempio, un’idea potrebbe essere la rappresentazione delle divinità dell’antica Grecia, in tavolette dipinte oppure in piccole riproduzioni a scultura, poste agli angoli della sala o intervallate su vari piani della scalinata.

4) Corridoi ai piani

Quadri nei corridoi degli hotel: arredamento e stileAnche i corridoi possono accogliere elementi d’arte. Che siano lunghi o corti, questi fungono da zone di collegamento da un ambiente all’altro, e quindi, per la loro importante funzione, sarebbe triste lasciarli spogli nelle pareti.

Per i corridoi lunghi, quadri si possono abbinare un po' più liberamente, a patto che siano di dimensioni ridotte. Molto spesso si utilizza una serie di quadretti posti in fila tra la porta di una camera e l’altra, anche se sconsigliamo di appenderne troppi o di accostarli semplicemente a caso se diversi tra di loro.

Se si decide di organizzarli con criterio, un’idea da valutare potrebbe essere di dedicare ogni piano a un “tema”, che possa richiamare la località in cui sorge l’albergo (paesaggi, boschi, spiagge, marine…), o creare una serie di animali, o di personaggi, mestieri, ecc. Per uno stile country o shabby, per esempio, saranno perfetti quadri di erbe, fiori e farfalle, piccoli animali domestici.

Se invece si scelgono soggetti minimali o geometrici o comunque soggetti astratti, oppure se si vogliono riutilizzare anche quadretti o stampe che già si hanno, ma molto diversi tra loro, si può prevedere una serie di quadri abbinati secondo una tonalità predominante per ogni piano (prevalenza di azzurro, di verde, di giallo e così via), indipendentemente dallo stile o dal soggetto, in quanto l’elemento unificante diventerà il “colore”, che preferibilmente dovrà intonarsi alla tinta con cui le pareti sono verniciate o rivestite, alle tende e alle eventuali lampade a muro.

Le camere d’albergo

Quadri astratti per hotelE infine veniamo alle camere. A queste abbiamo deciso di dedicare un paragrafo a parte per l’importante funzione che esse ricoprono. Le camere di un hotel, o di qualsiasi tipologia di struttura ricettiva, devono infatti, far sentire i signori ospiti “come a casa”. Sono luoghi principalmente di riposo, ma soprattutto di intimità. Al necessario comfort si sposeranno dunque anche il gusto e l’atmosfera. Questo aspetto è da tenere sempre presente nella scelta dei complementi d’arredo, sia per quanto riguarda i colori che i soggetti.

Per quanto riguarda il colore, è meglio evitare tinte molto scure o smorte e monotone, favorendo colori pastello, toni naturali oppure sfumati, gioiosamente primaverili e riposanti, come il verde chiaro, l’azzurro, il giallo, e il rosa. Ovviamente si possono osare tonalità più energici e vivaci se la mobilia, le pareti e la tappezzeria hanno di per sé colori molto tenui e linee essenziali. Se la mobilia è in colore scuro o in stile retrò, oppure presenta già decori e ornamenti, o anche se lo spazio sulla parete libero rimasto è davvero poco, è meglio orientarsi verso tonalità essenziali, chiare e luminose.

Quadri floreali nelle camere d'hotel: arredamento modernoPer le immagini, invece, occorre ricordare che, mentre fotografie, poster e riproduzioni a stampa, più fredde e impersonali, sono più indicate per la hall, le sale comuni, videoteche-biblioteche e corridoi, per le camere sono da preferire dipinti originali, tele a olio, disegni a mano o acquerelli, tutte scelte che catturano lo sguardo e sembrano essere state “scelte” appositamente per quello specifico spazio. Com’è facile immaginare, i quadri in una camera potranno essere meno “impegnativi” rispetto ai quadri di un salone, sia nelle dimensioni che nel soggetto.

Ottimo accorgimento è partire dalla posizione delle finestre e dell’illuminazione e provare la collocazione della tela o del pannello con l’effetto della luce che entra dalla finestra nelle varie fasi del giorno. Inoltre occorre confrontarsi con ciò che è già presente nella camera in modo da valorizzarlo e bilanciarlo, senza creare contrasti e senza appesantire l’insieme.

Facciamo un esempio. Se nella camera sono già presenti vasi di piante o fiori artificiali, se le finestre danno su un giardino fiorito o se già tende e coperte presentano vistose fantasie floreali e colori carichi, è meglio non scegliere quadri che rappresentano soggetti di alberi, ma optare direttamente su soggetti astratti o geometrici e stilizzati piuttosto sobri, adatti a suscitare un effetto pulito, calmo e ordinato appena si entra nella stanza. Allo stesso tempo, sarebbero da evitare sia dipinti con sfondi eccessivamente vuoti e bianchi, percepiti come scialbi e noiosi, sia, immagini troppo piene e complicate, nel quale è facile smarrirsi.

Nel caso in cui ogni stanza dell’albergo o del residence abbia un arredamento pressoché simile nei colori o nella mobilia, si potrà decidere di dare un tocco di varietà per differenziarle e personalizzarle, prevedendo in ogni camera quadri di simile fattura e tecnica, ma con soggetti completamente diversi.

Quanto al numero dei quadri, spaziosità permettendo, la regola è sempre la stessa: moderazione.

Per camere moderne, ma piccole, oppure già particolarmente piene, suggeriamo di concentrare un unico grande quadro, magari sulla parete subito sopra alla testata del letto, là dove anticamente erano d’uso icone religiose o angeli, o comunque riproduzioni di immagini celebri e rassicuranti. In questo spazio “nobile” si possono sistemare immagini essenziali, ma colorate e accattivanti.

Decorazione parete camera albergoUn paesaggio dalle linee stilizzate o un dipinto astratto staranno bene con qualsiasi arredamento moderno. Mentre nel caso di un arredamento più classico, saranno adatte immagini “romantiche”, avvertite come simboli positivi e “beneauguranti”. Un volo di farfalle o di uccelli, che comunicano sia colore che leggerezza, un bell’albero dai rami intrecciati, un ramo fiorito in stile orientale, come nei ventagli giapponesi. Questi alcuni esempi che meglio si adattano alle esigenze.

Se invece la camera è semplice ed arredata con l’essenziale, può essere movimentata da un’immagine più grande nella parete centrale e da due o tre quadri più piccoli nelle laterali, scegliendo colori vivaci e abbinando i soggetti in modo che si richiamino tra loro: fiori e farfalle; animali; alberi, foglie e motivi vegetali; figure di donna, oppure composizioni astratte.

In presenza di mobilia in stile minimal, di linee semplici e squadrate e in colori chiari, sono concessi quadri di colori vivaci e carichi di sfumature, oppure composizioni più articolate e ricche di dettagli, o allegri “collage” in stile pop art o in optical art. Per accentuare un gusto retrò, invece, si possono appendere foto di soggetti vintage in color seppia, o pannelli con figure stilizzate oppure motivi geometrici, in colori piatti o anche in bianco e nero, dall’immediato sapore anni ‘70. Con mobilia in stile etnico, si abbineranno alla perfezione tele che ricordano il batik, immagini di animali come gatti, elefanti, cavalli, tramonti sul mare, scene tribali oppure piante o figure umane stilizzate.

Se la clientela dell’albergo è composta a maggioranza da famiglie con ragazzi, si possono scegliere immagini in stile naif (neonati, bambini, scene di famiglia o raffiguranti la maternità, mestieri, prati fioriti o paesaggi in varie stagioni). Per un’atmosfera “sognante” dedicata a un pubblico giovane, o in una struttura turistica decisamente romantica, si può osare con soggetti tipici del fantasy, come elfi, gnomi, fate, unicorni, stelle e pianeti, tutte dai colori pastello e dall’effetto delicato e rilassante.

Al di là di questi esempi particolari, come si è già detto per i corridoi ai piani, è possibile riutilizzare del materiale già in dotazione, oppure se si vuol provare ad accostare quadri completamente diversi tra loro, si può sempre utilizzare il criterio dell’abbinamento alla tonalità predominante di ciascuna stanza (mostrando anche in questo caso attenzione al colore delle pareti, della tappezzeria e dei tendaggi e alle fonti di illuminazione).

quadro moderno per la camera di hotelInfine, se si desidera completare l’effetto artistico dei dipinti nelle camere con altri complementi d’arredo, si può indirizzare la scelta verso riproduzioni di sculture di dimensioni medio-piccole, che è possibile trovare in commercio e sui siti specializzati, anche a buon mercato. Si possono scegliere semplici figure stilizzate, sempre versatili e passe-partout, come una coppia intrecciata in un abbraccio, una madre con bambino, alberi e rami, animali, ecc. Il tutto possibilmente in abbinamento ai soggetti raffigurati nei quadri che si appenderanno nella camera stessa.

Arredamento etnico hotel: quadri e sculture etniche per la camera d'albergoPer esempio, nel caso di una camere in stile etnico, non sarà difficile trovare sculture artigianali, anche economiche, intagliate in legno chiaro o più frequentemente scuro, che riproducono animali, alberi con foglie o figure allungate e stilizzate. Per una camera più classica, invece, sculture in vetro o in ceramica; per lo shabby saranno perfetti il legno e il gesso e per il rustico la terracotta; mentre per dare un tocco di raffinatezza al minimal, si potrà prevedere una scelta di sculture, lampade e paraventi in stile orientale.

Una volta scelte le sculture che più si accostano al gusto prevalente della camera, date le loro dimensioni non ingombranti, potranno facilmente essere posizionate su una cassettiera o sui comodini o sulla scrivania, magari accanto a uno specchio, che si abbinino anche a portacandele, abat-jour, centrini, vasi o portacenere dello stesso stile. Il tutto contribuirà a creare un’atmosfera armonica e di gusto, nella quale sentirsi davvero “come a casa”.

Per ulteriori idee: www.DipintiModerni.it

Come scegliere i quadri e decorazioni per la tua struttura?

Vai al Servizio "L'esperto risponde" 

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per ricevere aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti