Scatta il 3 aprile alle ore 10 il via per la presentazione delle domande sul Tax Credit Turismo. L'incentivo fiscale è dedicato a sostenere gli interventi di riqualificazione e ammodernamento delle strutture turistiche grazie a un contributo, sotto forma di credito di imposta, fino a 200 mila euro. Le richieste possono riguardare solo le spese sostenute nel corso del 2018 (purtroppo al momento il Governo non ha stanziato nuovi fondi per l'anno in corso).

Ad oggi sono oltre 1.900 le strutture ricettive che hanno già beneficiato dell’agevolazione. I soggetti interessati non devono perdere tempo: i progetti vengono selezionati in ordine cronologico di presentazione delle domande.

Tax Credit: chi può chiedere l'incentivo

Possono accedere al Bonus Hotel le imprese alberghiere (ovvero tutte le strutture con almeno 7 camere per il pernottamento degli ospiti, quali alberghi, villaggi albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi) e gli agriturismi, purché esistenti alla data del 1° gennaio 2012. 

Quali sono le attività finanziate

Il Tax Credit finanzia le spese sostenute per la riqualificazione delle strutture, nel dettaglio:

  • la ristrutturazione edilizia,
  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche,
  • l'incremento dell'efficienza energetica,
  • interventi relativi all'adozione di misure antisismiche,
  • l'acquisto di mobili e arredi (a condizione che il beneficiario non ceda a terzi né destini a finalità estranee all'esercizio di impresa i beni oggetto degli investimenti prima dell'ottavo periodo di imposta successivo).

Ad esempio è possibile richiedere l'incentivo per il rifacimento o la sostituzione di cucine e attrezzature professionali, l'acquisto di letti, materassi, tavoli, sedie, nonché arredi per il bagno, apparecchi di illuminazione, attrezzature per parchi giochi, ombrelloni, tende da sole e molto altro.

> Consulta l'elenco delle spese ammissibili

A quanto ammonta l'agevolazione

Il Bonus Hotel prevede la concessione di un credito di imposta fino a 200 mila euro, nella misura del 65% dei costi ammessi. Il credito d'imposta dovrà essere ripartito in due quote annuali di pari importo e potrà essere utilizzato a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui gli interventi sono stati realizzati.

L'intervento è alternativo agli incentivi di natura fiscale, quali le detrazioni per la riqualificazione energetica, ma è cumulabile con il super ammortamento.

Come richiedere l'incentivo fiscale

La compilazione delle domande deve essere effettuata esclusivamente on line dal 21 febbraio al 21 marzo attraverso il nuovo portale dei Procedimenti. Le domande per il Click day si potranno inviare esclusivamente dalle ore 10:00 del 3 aprile alle ore 16:00 del 4 aprile 2019. L'ente di riferimento da quest'anno è il Ministero per i beni e le attività culturali al Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo.

A cura di GFINANCE - Consulenti di Finanza Agevolata

Richiedi consulenza su Agevolazioni Fiscali e Finanziamenti Agevolati per la tua struttura 

Grazie alla partnership tra InfoHOTEL e GFINANCE puoi richiedere gratuitamente assistenza o consulenza personalizzata per il tuo hotel, agriturismo o altra tipologia di struttura turistica.

Vai al sito GFINANCE
design alberghi, ristoranti, strutture ricettive

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per ricevere aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti