Pin It

Si concentrano nel mese di settembre le scadenze da rispettare per richiedere i contributi a fondo perduto previsti dal Decreto Sostegni Bis. Gli aiuti economici sono destinati ad un ampia platea di beneficiari e hanno come scopo quello di supportare la ripresa di quei settori maggiormente danneggiate dagli effetti della pandemia.

Nei paragrafi successivi, vedremo nel dettaglio (e in ordine cronologico) le date e i termini utili per l'inoltro dei moduli di accesso, nonché gli ultimi aggiornamenti comunicati dagli enti pubblici che si occupano della gestione e della verifica delle domande.  

Contributi a fondo perduto per le attività stagionali

Le richieste di accesso dovranno essere inoltrate entro e non oltre il 2 settembre. I contributi saranno destinati alle imprese e alle partite Iva che dichiarano ricavi e compensi non superiori ai 10 milioni di euro e che hanno registrato, dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021, un calo mensile medio del fatturato di almeno il 30% rispetto al periodo che va dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020.

Sempre entro il 2 settembre sarà possibile inviare l'istanza sostitutiva con la quale i soggetti richiedenti potranno correggere, in caso di errori, la documentazione precedentemente inviata.

Ricordiamo che la percentuale del contributo è calcolata in modo diverso in base ai seguenti casi:

  • dal 60% al 20% per chi ha già percepito il contributo a fondo perduto previsti dal Decreto Sostegni ed il nuovo pagamento automatico previsto dal Decreto Sostegni bis;
  • dal 90% al 30% per i soggetti esclusi dai precedenti aiuti

Contributi a fondo perduto per gli affitti

Le domande relative al bonus per la riduzione degli affitti dovranno essere inviate entro e non oltre il 6 settembre. A questa tipologia di contributi, potranno accedere i locatori di immobili ad uso abitativo che provvederanno entro il 31 dicembre 2021 alla riduzione del canone di affitto. La percentuale del contributo concesso sarà pari al 50% della riduzione applicata dai locatori, fino ad un massimo di 1.200 euro. 

Le istanze dovranno essere inoltrate all'Agenzia delle Entrate solo ed esclusivamente in modalità telematica. L'ente, a partire dal 6 settembre, calcolerà e comunicherà l'importo provvisorio spettante, basandosi sui dati comunicati dai soggetti beneficiari. Per questa misura sono stati messi a disposizione 100 milioni di euro, per questo le cifre definitive erogate dall'Agenzia dell'Entrate potrebbero essere diverse da quelle comunicate, in modo da gestire al meglio le risorse disponibili. 

Contributi a fondo perduto a saldo (o perequativo)

Confermato dal MEF lo slittamento dal 10 al 30 settembre del termine utile per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Questa operazione risulta necessaria per i titolari di partite Iva che intendono accedere ai contributi "a saldo" (o anche detti perequativi). 

Questa misura, introdotta dal Decreto Sostegni Bis, prevede l'erogazione di fondi per coloro che dichiarano un peggioramento del risultato economico di esercizio nell'anno 2020, rispetto all'anno 2019. Per questo motivo è stata anticipata la scadenza per la trasmissione della dichiarazione dei redditi (ordinariamente fissata al 30 novembre). Il Ministero dell'Economia e delle Finanze non ha ancora emanato il decreto attuativo con cui vengono rese note le percentuali dei contributi. Nonostante ciò, la scadenza del 10 settembre dovrà essere comunque rispettata anche da coloro i quali non potranno beneficiare dell'auto. 

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo