Molti esperti indicano che il servizio Minibar in hotel e strutture ricettive è uno degli aspetti in cui i gestori commettono più errori. Il frigobar in camera può essere un'ottima fonte di guadagno se proposto nel modo giusto. Vediamo in questa guida alcuni consigli su come organizzare e proporre un servizio che migliori l'esperienza dell'ospite e aumenti la redditività delle camere.

Prima di vedere nel dettaglio le strategie per aumentare il profitto con il minibar, che approfondiremo nella seconda parte dell'articolo, cercheremo di sintetizzare nei primi paragrafi quelli che sono gli aspetti fondamentali:

  • Come scegliere il frigobar da installare nelle camere e a quali caratteristiche fare attenzione
  • Come prevenire i problemi più comuni con i frigobar

Successivamente tratteremo di come gestire il servizio al meglio, in particolare:

  • Quali prodotti offrire
  • Come guadagnare con il servizio minibar
  • Cosa evitare e quali sono le strategie vincenti

Come scegliere il Frigobar in Hotel e B&B

A quali caratteristiche fare attenzione?

I frigobar più comuni sono quelli da incasso, che saranno quindi installati all'interno di un mobile. Per questo motivo, l'estetica non è un aspetto fondamentale in questo caso, ma lo sono la silenziosità, i consumi, l'affidabilità e la durata dei componenti.

Se invece utilizziamo frigoriferi a vista (come ad esempio vetrinette refrigerate) allora anche l'aspetto estetico è sicuramente un fattore da valutare.

Nel caso del minibar da installare nelle camere di hotel, b&b e strutture ricettive, le caratteristiche più importanti da tenere in considerazioni sono le seguenti:

  • Silenziosità: i frigobar per hotel devono essere silenziosi, per non arrecare disturbo agli ospiti della struttura ricettiva. I migliori frigobar sono quelli senza parti meccaniche in movimento, che oltre ad essere molto silenziosi, hanno anche meno probabilità di rompersi per usura.
  • Bassi consumi: il consumo energetico del servizio minibar può sicuramente incidere significativamente sul costo totale della camera (inteso come il costo che l'albergatore affronta per tutti i servizi connessi con l'ospitalità), e la differenza di costo fra un frigorifero di classe energetica inferiore e uno di classe superiore può essere ammortizzato in poco tempo. Oltre all'ovvio bilancio tra costi e ricavi del minibar, l'aspetto "eco-friendly" può essere di per sé un beneficio, specialmente se l'intera struttura ricettiva ha una filosofia "green" ed attrae ospiti sensibili a queste tematiche.
  • Capacità di refrigerazione: cioè la capacità di mantenere cibi e bevande sufficientemente freschi, tenendo conto che la temperatura esterna può variare molto. Questa caratteristica dipende sia dal sistema di refrigerazione, sia dall'isolamento termico (solitamente un peso maggiore indica un frigorifero le cui pareti hanno un maggiore potere isolante). 

Tipologie e Prezzi

Per avere una panoramica di frigobar silenziosi e a basso consumo, possiamo dare uno sguardo al catalogo di FAS Italia, una delle aziende Italiane che ha seguito tutta l'evoluzione di questo tipo di forniture alberghiere:

> Vai al catalogo Minibar 

Come evitare i problemi più comuni?

Quando acquistiamo un frigorifero per le camere della nostra struttura ricettiva, non acquistiamo solo un apparecchio elettrico, ma anche la sua garanzia e il servizio post-vendita offerto dal fornitore. La scelta di un fornitore affidabile è fondamentale, e lo diventa soprattutto quando non possiamo permetterci di deludere gli ospiti con un servizio scadente (un minibar difettoso o non funzionante).

Uno degli errori più comuni è confrontare varie offerte di frigobar solo sulla base del prezzo. Sono in molti i gestori che quando si trovano in difficoltà, si pentono di non avere un adeguato servizio post-vendita (assistenza tecnica, riparazioni, sostituzioni, ricambi, ecc...) oppure quando i termini della garanzia non sono sufficientemente chiari o utili per coprire i rischi. 

Come guadagnare con il servizio Minibar

1. Quali prodotti offrire?

Molto spesso all'interno del minibar vengono fornite sempre le solite cose... che stancano e non stimolano all'acquisto. Tuttavia molte ricerche di mercato, condotte indipendentemente, ci forniscono molti spunti sulle tipologie di prodotti da inserire nel frigofero in camera. Questi prodotti vengono incontro in modo diretto ai gusti e alle esigenze degli ospiti, come ad esempio:

  • Prodotti Bio e di origine naturale: è un trend ormai consolidato quello dei prodotti naturali, senza additivi pericolosi per la salute (soprattutto su succhi di frutta e snack, i prodotti naturali hanno un grande successo anche nel settore della vendita "retail"). Ormai sappiamo che molti viaggiatori sono attenti a questi aspetti, che comunque incuriosiscono molto anche chi non consuma abitualmente questo tipo di prodotti. D'altra parte, il costo dei prodotti bio non è oggi molto distante dai prodotti convenzionali, circa il 15-20% in più, ma con la differenza che questi prodotti si vendono con molta più facilità.
  • Prodotti per celiaci: questa non è una preferenza, ma una vera e propria esigenza, che va incontro ad un numero di persone consistente.
  • Prodotti per il "wellness": come ad esempio succhi energizzanti, snack e altri prodotti per il benessere fisico. 
  • Prodotti locali: anche questa tendenza stimola la spesa del cliente, che vuole provare qualcosa di "tipico" o legato al territorio in cui soggiorna. Anche se non è facile trovare prodotti locali che siano appropriati per il servizio minibar, si potrà sempre cercare una linea che abbia un aspetto genuino e meno "industriale".

Una considerazione da fare è sempre il livello della struttura e il target di clienti: ad esempio, una struttura di livello più alto può senz'altro proporre dei prodotti più costosi o di tendenza, un'albergo dedicato alle famiglie potrebbe puntare su prodotti naturali. Attenzione però a come (e a che prezzo) vengono proposti i vari prodotti, poichè questo aspetto è decisivo nella riuscita del servizio minibar.

2. Cosa evitare?

Sicuramente, come abbiamo già accennato, è da evitare un frigorifero vuoto o quasi, con pochi e comunissimi prodotti. Nei punti precedenti abbiamo elencato le categorie di prodotti che stimolano la spesa del cliente, che costituiscono una reale opportunità di guadagno.

Un'altra scelta da evitare sono i sistemi di controllo (quelli cioè che permettono in automatico di addebitare i consumi del minibar, ed evitano furti). A parte il fatto che questi sistemi sono costosi e non sempre affidabili, l'ospite potrebbe percepire un senso di diffidenza da parte del gestore, che quindi potrebbe portare ad una reazione di "fastidio" da parte dell'ospite. Considerando gli investimenti che facciamo per migliorare l'esperienza dell'ospite, e considerando che anche i sistemi di controllo presentano costi fissi e variabili, possiamo tranquillamente fare a meno di questi sistemi nella maggior parte dei casi.

Un ultimo consiglio è di non sostituire il servizio minibar con dei distributori automatici messi nei corridoi e negli spazi comuni. La possibilità di avere prodotti freschi in camera è un valore aggiunto per il cliente, è può essere sicuramente più redditizio di un distributore automatico, specialmente se facciamo una ricerca sui prodotti e se li proponiamo al giusto prezzo.

3. Quali prezzi praticare per il Minibar?

Una strategia errata è proporre bevande e snack all'interno del frigobar a prezzi troppo alti rispetto al bar. Se il prezzo dei prodotti è simile a quello che paghiamo al bar della struttura, allora il cliente sarà spronato a consumare anche in camera; se invece il prezzo è poco "onesto", il cliente tenderà ad evitare il frigobar (o peggio avere una sensazione di "fastidio"). Se vogliamo aumentare gli introiti faremmo bene a concentrarci sui gusti dei clienti, offrendo prodotti particolari, che stimolano la curiosità, invece di aumentare i prezzi senza una visione d'insieme.

4. Come stimolare l'ospite?

Frigobar per hotel e b&bSe siamo stati attenti ai vari aspetti, dalla scelta degli apparecchi elettrici all'offerta dei prodotti, siamo pronti per trasformare il minibar in un servizio redditizio. Alcuni accorgimenti possono infatti stimolare ancora di più il nostro ospite.

Ad esempio, potremmo stampare dei "menu minibar" da far trovare in camera, e anche in questo caso la grafica, i prodotti e i prezzi devono essere pensati per invogliare l'ospite ad usare il servizio. 

Se abbiamo la possibilità di venire incontro a celiaci, persone intolleranti al latte, o ospiti che soffrono di altre intolleranze alimentari, possiamo pubblicizzare questo aspetto sui vari canali di marketing per la nostra struttura alberghiera. Sicuramente questo tipo di persone tenderà a consumare quei prodotti particolari anche dal minibar in camera. 

Possiamo anche proporre delle offerte particolari: ad esempio il minibar senza limiti ad un prezzo fisso, oppure comporre dei pacchetti soggiorno con free-minibar (in questo caso, ovviamente bisogna fare delle considerazioni sui costi e sul prezzo totale a cui si propongono i pacchetti con questa opzione).

Dove trovare i prodotti e la consulenza

Gestire un servizio minibar redditizio, che non rappresenti solo un costo per l'albergatore, presuppone sia la scelta degli apparecchi elettrici, sia la modalità di gestione del servizio. Per questo motivo consigliamo di scegliere un fornitore affidabile, specializzato in forniture alberghiere (da preferire rispetto a fornitori "generalisti"), che possa indirizzare la struttura ricettiva verso un acquisto sicuro e senza sorprese, adatto alle proprie caratteristiche, e che possa dare utili consigli anche sui prodotti e le offerte da proporre agli ospiti. 

Per maggiori informazioni visita il catalogo FAS Italia
App per Hotel e B&B
Servizio di Consulenza

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok