Magazine online con notizie e idee innovative sul settore alberghiero e turistico. Trova tutte le news e gli strumenti più attuali per Hotel, Ristoranti e Strutture Ricettive sul blog di InfoHOTEL.

I distributori automatici di dispositivi di protezione individuale vengono usati per rendere sempre disponibili mascherine, guanti, altre protezioni, gel igienizzante e articoli per la prevenzione e il contenimento del Covid-19. Per essere installati in strutture quali hotel, camping, attività commerciali e aperte al pubblico (negozi, ristoranti e bar), i distributori automatici di DPI devono essere compatti e rappresentare una soluzione pratica e vantaggiosa.

Il Bonus Vacanze, inserito nell'ultimo decreto, ha come scopo quello di rilanciare il settore turistico nazionale, incentivando gli italiani a trascorrere le proprie vacanze nelle nostre località turistiche. Quali sono i requisiti per accedere al bonus e come può essere utilizzato? Nei prossimi paragrafi, forniremo utili informazioni non solo su come richiedere il contributo, ma anche sulle condizioni di utilizzo, focalizzando l'attenzione sull'esclusione delle piattaforme online di prenotazione (OTA).

Il particolare periodo che stiamo vivendo può rappresentare per la ristorazione uno stimolo a rinnovare la propria offerta culinaria e a scoprire nuove strategie capaci di incuriosire sempre più clienti. In questo articolo, illustreremo una serie di preparazioni da inserire all'interno dei menù dei ristoranti, realizzate da chef rinomati con ingredienti insoliti ed originali.

Dopo aver dato la possibilità al settore di turistico-ricettivo di riaprire le proprie attività dal 18 maggio, il Governo ha reso note le linee guida da rispettare per garantire una ripartenza in sicurezza. I gestori di alberghi e agriturismi possono al momento accogliere ospiti della propria regione, e nel contempo prepararsi all'inizio di una nuova stagione estiva, che inizierà a partire dal 3 giugno, quando, con molta probabilità, saranno riaperti i confini regionali e le frontiere con i Paesi Europei.

In vista della ripresa delle attività turistico-ricettive, i gestori che operano nel settore alberghiero dovranno attenersi alle linee guida e ai protocolli divulgati dal Governo e dalle associazioni di categorie, per rendere le proprie strutture sicure e attente alla salute degli ospiti e dei lavoratori. Nei paragrafi successivi, analizzeremo tutte le soluzioni anti Covid-19 da adottare per garantire ai clienti un'accoglienza sicura.

Google ha appena lanciato un nuovo strumento per gli hotel che consente di pagare la commissione solo se l'utente soggiorna effettivamente nella struttura: è il modello "Pay per Stay" che è stato da poco introdotto all'interno di Google Hotel Ads, la nota piattaforma per gli annunci sponsorizzati, e che viene incontro a molte lamentele degli albergatori nei confronti delle politiche aggressive delle OTA. Per questo motivo è stata definita "una mossa astuta" di Google per entrare in un mercato dominato da Booking.com e Expedia.

I gestori di hotel e ristoranti, così come gli imprenditori e datori di lavoro di tutti i settori, sono preoccupati delle responsabilità che dovranno assumersi in caso di contagi dei propri dipendenti. Stando al Decreto Cura Italia (art. 42 comma 2) e ad una nota dell'INAIL del 3 aprile, se un dipendente contrae il virus, la responsabilità civile e penale ricade sull'azienda per cui lavora. Questa normativa ha sollevato non pochi dubbi tra coloro che si apprestano alla, ormai necessaria, riapertura delle proprie attività.

Molte strutture turistico-ricettive si stanno preparando alla riapertura da diversi punti di vista: dalla sanificazione e sicurezza, fino alla messa a punto di servizi nuovi (come il delivery o gli ordini online). Il marketing e la comunicazione per hotel e ristoranti subisce necessariamente dei cambiamenti per venire incontro alle nuove esigenze di gestori e ospiti, ed è uno degli aspetti fondamentali da curare in tempi di crisi.

In vista della riapertura dei ristoranti prevista per il 18 maggio, l'INAIL ha reso noto un documento contenente le linee guida per il contenimento del contagio da Covid-19 nel settore della ristorazione. Il protocollo, redatto in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità, riporta direttive e valutazioni tecniche su come riorganizzare gli spazi e le modalità lavorative. I ristoratori italiani, pronti a ripartire nei prossimi giorni, hanno mostrato alcune perplessità in merito ad alcune linee comportamentali, soprattutto quelle riguardanti il distanziamento sociale e la conseguente perdita di posti a sedere, che per alcuni locali può essere cospicua. 

Facciamo una panoramica sui prodotti da utilizzare in ambito alberghiero per garantire una maggiore sicurezza e sanificare gli ambienti di hotel, b&b e altre strutture ricettive, con particolare attenzione alle camere. Man mano che i protocolli diventano più maturi, i fornitori alberghieri si adattano al momento, selezionando quei prodotti e dispositivi per sanificare che più si prestano ad essere utilizzati nel settore ricettivo per motivi di efficacia, budget e praticità.

Aggiornamento: Cancellate IMU per alberghi e Cosap per bar e ristoranti - Contributi a Fondo Perduto - Bonus affitti per hotel ristoranti e bar - Stop Irap - Bonus vacanze

È stato approvato il decreto per la ripresa economica e il rilancio delle imprese colpite dall'emergenza coronavirus. Vediamo nel dettaglio i punti più importanti e le misure di sostegno contenute nel testo del Decreto Rilancio varato dal Consiglio dei Ministri.

Riapertura Hotel: la graduale ripartenza delle strutture ricettive passa necessariamente per misure aggiuntive per la sicurezza e la salute degli ospiti a causa dell'emergenza Covid-19. Vediamo come la domotica per hotel - oltre ad offrire molteplici vantaggi ad ospiti e gestori - può ridurre considerevolmente i rischi di trasmissione grazie alla tecnologia, rendendo la struttura ricettiva molto più sicura.

Per fornire linee guida fondamentali utili alla riapertura di alberghi e strutture turistico-ricettive, le associazioni di categoria hanno redatto il Protocollo Nazionale "Accoglienza Sicura". Il documento, stilato da Federalberghi, Confindustria Alberghi e Asshotel, contiene tutte le informazioni necessarie su quali saranno le misure da adottare in ogni fase dell'accoglienza.

Attraverso il bando "Impresa Sicura", Invitalia intende sostenere le imprese che operano su tutto il territorio nazionale, per garantire la continuità delle attività produttive nella massima sicurezza. Il bando concede alle aziende il rimborso delle spese sostenute per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI), resi ormai obbligatori per contenere e prevenire i contagi da COVID-19.

Con l'avvio della Fase 2, ogni singola attività dovrà effettuare la sanificazione degli ambienti di lavoro, in modo da garantire la sicurezza sia del personale che dei clienti. Stando alle linee guida rese note dall'INAIL, oltre all'igienizzazione necessaria per la riapertura delle aziende, sono previste diverse misure di prevenzione, come l'obbligo di sanificazione periodica e pulizia giornaliera delle sedi di lavoro.

In questo articolo parleremo dell'attività dell'AMIRA (Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi), della voglia di ripartire da parte di tanti imprenditori e professionisti del settore, e infine, l'esempio dell'Hotel Astoria a Grado che si prepara ad accogliere nuovamente i propri ospiti.

In questo periodo, in cui si attendono nuove direttive che consentiranno la ripresa del comparto turistico-ricettivo, è giusto prepararsi ai possibili cambiamenti e alle nuove forme di ospitalità a cui bisogna attenersi. I gestori di hotel e strutture ricettive dovranno introdurre alcune importanti modifiche in tutte le fasi dell'accoglienza, anche per la gestione e l'organizzazione della prima colazione

Secondo studi ufficiali, il Coronavirus è sensibile ai raggi UV-C, che è possibile generare con apposite lampade e che consentono di disinfettare in estrema sicurezza superfici, aria e acqua. Per rispondere all'emergenza Coronavirus, e in vista di una graduale riapertura di hotel, ristoranti e altre attività ricettive, vediamo quali sono le lampade UV-C che possono essere usate per l'igiene e la sanificazione in ambito ricettivo.

Fase 2: le ipotesi sul tavolo del Governo - riapertura asporto dal 4 maggio - negozi, ristoranti, bar e food service aperti dal 18 maggio

C'è attesa per i nuovi provvedimenti, che riguardano da vicino il settore del turismo, della ristorazione e del food service. In particolare su un eventuale allentamento delle misure in "fase 2", in concomitanza della riapertura anche di ristoranti e bar (che comunque non saranno tra le prime attività ad aprire in questa fase). La volontà del governo è stata quella di consentire "da subito" anche l'acquisto di cibi e bevande da asporto (dal 4 maggio), che si aggiunge alla possibilità del delivery che era già consentita. 

Bonus affitti per hotel, ristoranti e bar - Contributi a fondo perduto - Bonus vacanze - Bonus autonomi e stagionali - Aiuti al turismo.

Il Decreto Aprile, da circa 70 miliardi, verrà approvato a breve dal Governo (la data prevista è il 27 aprile 2020) e includerà nuove misure di ristoro e di sostegno rivolte alle imprese, soprattutto a quelle maggiormente colpite dal lockdown e dalle forme di restrizione messe in atto per far fronte all'emergenza Covid-19. Tra le attività che soffrono di più questa situazione di chiusura, non si possono non citare alberghi, ristoranti e tutte le altre categorie che operano nel comparto turistico-ricettivo.

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo