Magazine online con notizie e idee innovative sul settore alberghiero e turistico. Trova tutte le news e gli strumenti più attuali per Hotel, Ristoranti e Strutture Ricettive sul blog di InfoHOTEL.

La notizia tanto attesa dagli albergatori sull'approvazione del senato (vedi annullamento della Parity Rate) non ha portato un cambiamento di atteggiamento da parte di Booking.com, almeno per il momento. Dopo non molto tempo dall'approvazione al Senato dell'articolo 50 del disegno di legge concorrenza, infatti, sono già emerse numerose polemiche in merito all'atteggiamento non corretto adottato da Booking.com.

Airbnb, con oltre 2 milioni di annunci in 34 mila città, sta incrementando in modo esponenziale la propria presenza nel settore dell'hospitality. La società leader nella sharing economy per gli alloggi ha creato ormai un fenomeno di massa che preoccupa non poco le strutture turistiche "tradizionali". A conferma di ciò, è stato reso noto uno studio della Ryerson University di Toronto in cui vengono riportate delle interviste svolte ad un campione di 1000 utenti che hanno usufruito della famigerata piattaforma online.

Lanciato nel 2010, Instagram è tra i social networks quello che ha avuto una crescita più rapida in tutto il mondo, con oltre 300 milioni di utenti attivi che condividono una media di 70 milioni di foto e assegnano 2,5 bilioni di likes al giorno. In seguito a diversi studi, si è scoperto, inoltre, che il potenziale di Instagram è davvero enorme, soprattutto per ciò che riguarda viaggi e food experience. Mete turistiche, luoghi da visitare, piatti tipici o particolari, queste e molte altre sono le tipologie di immagine che piace condividere con i propri amici.

Buone notizie per il settore dell'hospitality. Il prossimo 20 ottobre sarà presentato in Parlamento il nuovo Bonus Hotel, che entrerà in vigore a partire dal 2017. Questa nuova misura inserita nella Legge di Stabilità, prevede importanti agevolazioni fiscali per chi gestisce alberghi e forse, se ci sarà ulteriore disponibilità, anche ristoranti.

Molto spesso ci si interroga, da parte di operatori turistici e gestori di hotel e strutture ricettive, quali siano gli elementi che rendono migliore la vacanza. Clienti di ritorno, recensioni pubbliche, passaparola, sono tutti elementi fondamentali per una struttura ricettiva, e dipendono sia da elementi "esterni" (ad esempio i trasporti) che "interni" (presenti cioè nella struttura nella quale soggiorna il turista/viaggiatore). Capire come migliorare l'esperienza di chi viaggia è quindi un passaggio chiave sia per i turisti che per gli operatori del settore.

Turismo ecosostenibileChe si tratti di piccole o grandi strutture ricettive, la sostenibilità è un aspetto che si sta diffondendo sempre di più nel settore dell'hospitality, attirando sia turisti che da sempre hanno intrapreso e organizzato itinerari nel rispetto dell'ambiente, sia quelli che per la prima volta si avvicinano a questa tipologia di viaggio.

In ogni angolo del pianeta è possibile trovare hotel e strutture simili che grazie anche all'aiuto di progetti e finanziamenti, hanno optato per una gestione sostenibile della propria attività, adottando comportamenti che hanno come scopo quello di ridurre l'impatto ambientale. L'efficienza energetica, il monitoraggio dei consumi, la diminuzione degli sprechi di risorse e un maggiore controllo dei rifiuti. Questi i principali provvedimenti pro-ambiente introdotti in molte strutture con responsabilità e impegno.

Dal momento in cui il cliente effettua una prenotazione fino al suo arrivo in struttura, attraverso una corretta comunicazione, è possibile usare alcune accortezze che saranno di sicuro gradite al proprio cliente, con un impatto favorevole nel marketing del proprio hotel.

Dopo tanto attendere, il Senato ha votato a favore dell'annullamento della Parity Rate. Con l'approvazione dell'articolo 50 del disegno di legge concorrenza, gli albergatori potranno praticare ai clienti finali prezzi e condizioni migliori rispetto a quelli offerti da intermediari terzi, come Booking e altre piattaforme simili.

La Federalberghi, unita alle organizzazioni sindacali, hanno sottoscritto un avviso comune al Governo per richiedere più risorse da destinare alle imprese stagionali. Alla base di questa intesa vi sono una serie di proposte che hanno come scopo quello di prestare una maggiore attenzione nei confronti di una realtà che offre un'importante contributo al turismo italiano e non solo.

Dopo il successo rilevato l'anno scorso, le agevolazioni fiscali per gli hotel, ristoranti e altre strutture ricettive sono state confermate anche per il 2016. Questa concessione, ormai nota con l'appellativo di "Tax Credit", è indirizzata alle imprese operanti nel settore albeghiero (appartenenti alla categoria ATECO 55.10 - Alberghi e strutture simili) e consiste in un credito d’imposta pari al 30%, da utilizzare per l'acquisto di mobili e attrezzature da inserire all'interno della struttura, per la realizzazione di lavori di ristrutturazione e di eliminazione delle barriere architettoniche e anche per la riqualificazione energetica dell'edificio.

Come rinnovare l'offerta di ospitalità soddisfacendo le aspettative dei clienti? La catena alberghiera Marriott lo chiede ai suoi ospiti. Attraverso la realizzazione di una piattaforma online, la Travel Brilliantly, lo storico e famigerato hotel ha raccolto consigli e recensioni dei clienti che hanno soggiornato presso la struttura. Dopo un'attenta selezione, sono stati premiati i 15 suggerimenti ritenuti non solo i più innovativi, ma anche di facile attuazione.

AGGIORNAMENTO: "Senato vota per abolire Parity Rate. Maggiore libertà e competitività per gli alberghi italiani" http://www.forniturealberghiereonline.it/blog-hotel/37-abolita-la-parity-rate-maggiore-liberta-e-competitivita-per-gli-alberghi-italiani

Cresce l'attesa del settore alberghiero italiano per la conferma da parte del Senato del Disegno di Legge Concorrenza, che vede all'articolo 50 l'annullamento della Parity Rate, ossia delle clausole che obbligano gli albergatori a non praticare alla clientela finale prezzi e condizioni migliori rispetto a quelli offerti da intermediari terzi, come Booking e altre piattaforme simili.

Importanti novità sul fronte turistico e ricettivo giungono dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo. A renderle note è proprio il Ministro Dario Franceschini, che durante recenti dichiarazioni, ha anticipato il lavoro che il suo dicastero sta compiendo per la revisione della tassa di soggiorno.

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo