Pin It

Via libera alla presentazione delle domande di accesso al Fondo Turismo Sostenibile. Le agevolazioni hanno una valenza pluriennale sul triennio 2023-2025 e una dotazione complessiva di 25 milioni di euro (5 milioni di euro per il 2023 e 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025).

Stando alle indicazioni fornite dal Ministero del Turismo, il Fondo prevede:

  • contributi a fondo perduto da destinare alle strutture ricettive turistiche ed alberghiere che investono in progetti di transizione ecologica e turismo sostenibile (come da avviso n.1)
  • voucher per l'ottenimento di certificazioni di sostenibilità, a cui possono accedere anche strutture ricettive a carattere non imprenditoriale come b&b e affitta camere (come da avviso n.2).

Vediamo, di seguito, quali sono i termini per la presentazione delle domande, i criteri di valutazione dei progetti e le modalità di erogazione degli incentivi (per consultare nel dettaglio il contenuto degli avvisi pubblicati dal ministero, le spese finanziabili e i requisiti richiesti, leggi anche "Fondo Turismo Sostenibile: pubblicate le linee guida e le modalità di accesso alle risorse"). 

Contributi per interventi finalizzati alla promozione dell'ecoturismo e del turismo sostenibile

Per questa tipologia di interventi (avviso n.1), le risorse disponibili per l'anno 2023 sono pari a 3,9 milioni di euro. Le proposte progettuali finanziabili devono avere i seguenti obiettivi:

  • rafforzare le grandi destinazioni culturali attraverso la promozione di forme di turismo sostenibile, l'attenuazione del sovraffollamento turistico, la creazione di itinerari turistici innovativi e la destagionalizzazione del turismo.
  • favorire la transizione ecologica nel settore turistico, promuovendo il turismo intermodale secondo le strategie di riduzione delle emissioni per il turismo.

Gli interventi inseriti nella domanda di accesso devono essere realizzati entro il 2025, con un investimento compreso tra i 50 mila e i 200 mila euro. Il contributo a fondo perduto riconosciuto è pari al 50% delle spese sostenute e verrà erogato ai soggetti beneficiari in tre quote diverse (30%, 60% e 10%).

L'inoltro della domanda (che è possibile inviare già dal 17 Luglio), corredata dai tutti i documenti e le dichiarazioni richieste e indicate nell'avviso, va eseguito utilizzando la piattaforma informatica messa a disposizione del ministero entro e non oltre il 9 settembre 2023.

Voucher per l'ottenimento di certificazioni di sostenibilità

Per questa tipologia di investimento (avviso n.2), le risorse disponibili per l'anno 2023 sono pari a 990 mila euro. La misura prevedere l'erogazione di un voucher del valore di massimo 2 mila euro da utilizzare per l'acquisizione dei seguenti servizi di certificazione:

  • Servizi per l'ottenimento della certificazione;
  • Servizi per il mantenimento della certificazione;
  • Servizi per le verifiche a campione;
  • Servizi per il rinnovo della certificazione.

La domanda di accesso all'incentivo va inviata utilizzando l'apposita piattaforma informatica del ministero a partire dalle ore 12 del 17 luglio 2023 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Il voucher, infatti, verrà concesso secondo una procedura automatica a sportello, per cui le istanze inviate verranno valutate secondo l'ordine cronologico di presentazione.

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti