Pin It

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AgCM) ha sospeso gli aumenti unilaterali delle bollette di luce e gas fino al 30 aprile 2023, ritenendo illegittimi quelli comunicati dalle compagnie energetiche dopo il 10 agosto, in quanto non conformi alle norme contro il caro bollette contenute nel Decreto Aiuti Bis.

Sono sette i nuovi provvedimenti cautelari inviati ad altrettante aziende (Acea, A2A, Enel, Eni, Edison, Engie, e Hera), in cui viene chiesto di sospendere l'applicazione delle nuove condizioni economiche, e di mantenere o ripristinare le tariffe previste prima del 10 agosto 2023. Le imprese fornitrici di energia elettrica e gas naturale interessate dovranno comunicare al Garante se faranno ricorso al TAR o si adegueranno ai provvedimenti adottando le misure richieste. 

Gli aumenti ritenuti ingiustificati sono stati applicati già a due milioni e mezzo di utenti, mentre per altri 5 milioni sarebbero dovuti partire nei prossimi giorni. Sono, dunque, oltre 7 milioni (tra consumatori, condomini e microimprese) gli utenti interessati alle variazioni unilaterali delle condizioni contrattuali imposte dalle compagnie energetiche.

Delle 25 imprese coinvolte dall'attività intrapresa dal Garante, la metà ha revocato gli aumenti mantenendo invariati i prezzi. I provvedimenti cautelari inviati alle aziende fornitrici di energia elettrica e gas naturale hanno come scopo quello di far rispettare le misure previste dal Decreto Aiuti Bis. Nello specifico, il testo di legge ha vietato l'aumento dei prezzi dalla data di entrata in vigore del decreto (10 agosto 2022) fino al 30 aprile 2023. L'intervento del Garante, quindi, vuole porre fine alle variazioni delle tariffe attuate in questo periodo, soprattutto dopo i molti reclami sollevati dai consumatori.
Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti