Pin It

Secondo un recente studio, le soluzioni adottate dagli albergatori e dai gestori di attività ricettive non sempre sono sufficienti a limitare gli sprechi e i costi che le strutture sono tenute a sostenere. Molto dipende anche dagli ospiti e dal loro comportamento durante la permanenza in hotel. Pensando che in vacanza tutto è concesso, alcuni clienti tendono ad avere atteggiamenti poco consoni, dimenticando le buone maniere e il lavoro che lo staff svolge quotidianamente per rendere impeccabili le esperienze di soggiorno di ciascun ospite.

Grazie ad un sondaggio svolto da Jetcost, sono stati individuati i comportamenti "non idonei" dei turisti che soggiornano in hotel, confermando la tendenza allo spreco e il desiderio di essere liberi di fare ciò che si vuole (anche a costo di andare contro alle regole del vivere civile). Ispirandoci ai risultati ottenuti dall'indagine condotta di recente su un campione di 2.500 persone, riportiamo alcune abitudini poco collaborative per la riduzione degli sprechi, soprattutto dal punto di vista energetico e alimentare.

Come sensibilizzare gli ospiti a limitare gli sprechi ed evitare comportamenti scorretti

Dall'indagine di Jetcost è emerso che al 90% degli intervistati è capitato di avere atteggiamenti che hanno infastidito gli albergatori e lo staff dell'hotel. Sulla base delle risposte fornite, è stata stilata una classifica delle azioni scorrette più frequenti. Riportiamo, di seguito, alcuni dei gesti più rilevanti a cui è possibile trovare rimedio invitando gli ospiti ad assumere comportamenti più consoni e responsabili.

  • Riempire il piatto eccessivamente durante la colazione a buffet e non mangiare tutto
  • Tenere accesa per tutto il giorno l'aria condizionata della stanza
  • Portare via il cibo offerto dal buffet nonostante il divieto
  • Farsi cambiare gli asciugamani ogni giorno, gettandoli sul pavimento
  • Tenere i prodotti inutilizzati in valigia (carta igienica, kit cortesia, ecc.) per farli rifornire ogni giorno
  • Fumare dalla finestra della camera

Il risparmio energetico per la tutela dell'ambiente e lo spreco di cibo sono temi sempre più attuali. Per questo motivo, di fronte a questi comportamenti, gli albergatori possono intraprendere azioni di sensibilizzazione, consentendo agli ospiti di rivedere la propria idea di soggiorno (non tutto è concesso), anche se si è pagato per avere un servizio all inclusive. 

Una delle soluzioni che è possibile adottare è quella di inserire pannelli "persuasivi" all'interno della hall, nelle camere e in altre aree comuni. Attraverso questi strumenti informativi, si può comunicare con i clienti fornendo loro utili consigli su come evitare ogni genere di spreco. In questo modo, gli ospiti saranno meno propensi a riempire eccessivamente il proprio piatto a colazione, fare un uso sconsiderato dell'aria condizionata, o farsi cambiare gli asciugamani tutti i giorni.

E poi c'è la domotica, che è capace di arrivare là dove non può la comunicazione. Grazie a specifiche soluzioni tecnologiche, ormai molto utilizzate in ambito ricettivo, si ha la possibilità di regolare la temperatura della camera quando è vuota, spegnere l'aria condizionata se l'ospite lascia una finestra aperta, oppure regolare automaticamente la temperatura dell'acqua e interrompere il getto del box doccia quando non viene utilizzata.

Le soluzioni di domotica adottate nel proprio hotel, inoltre, possono essere presentate agli ospiti illustrando loro l'utilità di questi strumenti tecnologici, soprattutto in termini di risparmio energetico, e mostrando attenzione e rispetto alla salvaguardia dell'ambiente. Presentando i propri sforzi in tal senso, la struttura può infatti sensibilizzare maggiormente i propri i clienti ed evitare comportamenti "spreconi".

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo