In questo articolo cerchiamo di prendere degli spunti e idee dal modo in cui le grandi catene alberghiere stanno rimodernando le loro camere, sia nel design che mediante l'introduzione di caratteristiche legate alle nuove tecnologie.

Il rinnovo dell'arredamento e delle caratteristiche della camera non è una cosa infrequente per grandi catene alberghiere come Marriott. Il vantaggio di queste catene alberghiere è il fatto che possono sperimentare facilmente (introducendo alcune caratteristiche in strutture che servono da "test"), e raccogliere le opinioni e i feedback dei tanti ospiti.

Nell'immagine vediamo un esempio di "camera moderna" con il design recentemente rinnovato da Marriott. L'operazione di re-design è stata già completata su 10.000 camere d'hotel, e sarà estesa molto presto ad altri hotel della catena. Tra gli elementi salienti troviamo la scrivania (reintrodotta dopo una parziale eliminazione per una presunta "inutilità"), i pavimenti in parquet, la preferenza per la doccia invece che la vasca da bagno (tranne negli hotel con target composto in buona parte da famiglie), l'uso di rotelle per aumentare la versatilità di alcuni elementi (tavolini, scrivania e sedie) e l'introduzione di alcuni elementi tecnologici che vanno a favore dell'esperienza dell'ospite.

La scrivania nelle camere d'hotel

In particolare, Marriott reintroduce alcuni elementi come la scrivania, in precedenza sacrificata o del tutto eliminata dall'arredamento della stanza, in virtù di un design minimalista, e del fatto che l'utilità della scrivania dovrebbe essere minima nell'epoca degli smartphone e tablet.

E invece, dato che molti ospiti hanno chiesto "... e la scrivania dov'è?" ci si è resi conto che questo componente d'arredo è ancora funzionale e richiesto. Nelle intenzioni dei progettisti, anche il fatto di massimizzare l'utilità e versatilità, aggiungendo le rotelle alla scrivania (oltre che alla sedia).

Versatilità con le rotelle....

Design camera hotelCome si può intravedre dalla foto, anche il tavolino vicino alla finestra ha le rotelle, in modo da essere spostato con facilità, e la sua forma si adatta a tante funzioni, da tavolino per la colazione a letto, a supporto per poggiare oggetti o effetti personali.

Per sintetizzare con un principio generale, potremmo dire che il solo fatto di aggiungere le rotelle ai più comuni elementi di arredo, permette di aumentare la versatilità e quindi anche l'utilità per l'ospite della struttura ricettiva.

Vasca o doccia?

Uno dei principi adottati nel ridisegnare il bagno è la preferenza per la doccia, eliminando la vasca da bagno in circa il 75% delle camere rinnovate. Unica eccezione quegli hotel che hanno come ospiti frequenti le famiglie, o sono dedicati al relax e tempo libero (come ad esempio le strutture ricettive con centro benessere), in cui la vasca resta un elemento apprezzato.

Elementi tecnologici

Telefono come chiave in hotelQuando si parla di introdurre degli elementi tecnologici nelle camere d'hotel, si entra davvero nel campo della sperimentazione, ma alcuni accorgimenti possono essere accolti con particolare favore dai potenziali clienti e riprodotti su scala maggiore.

Questo l'esempio dell'hotel Marriott nella città di Charlotte (Nord Carolina, Stati Uniti), soprannominato dal management della catena alberghiera "lodging laboratory", che potrebbe essere tradotto in Italiano come "laboratorio dell'ospitalità" che viene usato come banco di prova per l'introduzione di varie novità.

Tra le novità troviamo il check-in digitale, l'uso del proprio telefono come chiave e altri servizi di intrattenimento, quali la possibilità di vedere canali in streaming come Netflix.

Vediamo, quindi, quali sono gli elementi introdotti più recentemente.

Chek-in digitale

Con il check-in digitale gli ospiti possono fare a meno di passare per la reception per il check-in, evitando di aspettare o fare lunghe code quando ci sono molti arrivi nello stesso momento. Dal punto di vista tecnico, si può usare una app per smartphone (come nel caso di Marriott), o anche semplicemente il proprio sito web in versione mobile, per automatizzare le procedure più noiose, come ad esempio la consegna dei documenti (che può avvenire in formato digitale), l'assegnazione della stanza, e la ricezione di una notifica quando la stanza è pronta.

Nell'immagine precedente, presa dal sito web della catena alberghiera, vediamo i vantaggi del check-in digitale (o check-in online) per l'ospite: "Fai il check-in dal treno, dall'aereo o quando sei per strada" e ancora "Ricevi una notifica quando la tua stanza è pronta". 

Uso del telefono come chiave

Una delle nuove funzionalità sperimentate e inserite nella app ufficiale Marriott è la cosidetta "Mobile Key". Serve semplicemente per aprire la porta della camera con il proprio telefono, e sembra essere una cosa molto apprezzata dagli ospiti.

Nell'immagine si vede la app di Marriott con la funzionalità "mobile key" implementata in modo semplice e immediato.

Per concludere, possiamo dire che molte idee implementate da grandi catene (che, lo ripetiamo, hanno la possibilità di sperimentare e raccogliere il parere degli ospiti su larga scala), dall'arredamento fino all'introduzione di servizi tecnologici, diventano poi degli utili spunti per tutto il settore dell'hospitality.

Anche gli accorgimenti più "tecnologici" quali il check-in digitale e il telefono come chiave sono ormai alla portata anche di piccole strutture ricettive, che possono in questo modo differenziarsi dalla concorrenza e migliorare la propria immagine.

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per ricevere aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti