Pin It

Sono 14,8 milioni gli italiani che hanno preferito andare in vacanza a luglio. Rispetto ai dati registrati nell'anno 2020, si è verificato un aumento del 9%. Le cifre riportate da Coldiretti mostrano uno scenario confortante per il settore turistico, che dal circa due anni ha dovuto fare i conti con gli effetti di una lunga pandemia.

Dall'analisi condotta da Coldiretti, inoltre, emerge un altro importante risultato: la gran parte degli italiani in partenza a luglio ha scelto di non uscire dai confini nazionali, nonostante l'entrata in vigore del Green Pass. Le bellezze nostrane, quindi, sono le mete maggiormente selezionate dai viaggiatori italiani (il 33% dei vacanzieri, infatti, ha optato per le località turistiche offerte dalle proprie Regioni), mentre solo il 6% ha optato per destinazioni estere. Il motivo di questa tendenza è molto semplice: meglio una vacanza sicura in Italia piuttosto che l'incertezza di un viaggio all'estero.

Le località di mare occupano i primi posti della classifica delle preferenze. Ma la vera novità riguarda il turismo di montagna e quello di prossimità. Sono in aumento i viaggiatori che preferiscono i piccoli borghi e i centri minori immersi nelle campagne italiane, rispetto alle mete turistiche più battute. Questo è indicativo di quanto la pandemia stia influenzando le scelte dei turisti. Diminuiscono, invece, le presenze nelle grandi città d'arte, complici il caldo e l'anno di restrizioni che hanno spinto la gran parte dei viaggiatori verso mete diverse da quelle urbane.

Altro dato molto positivo riguarda la presenze dei turisti provenienti dall'estero. Stando ai dati riportati da Coldiretti, si sta assistendo ad un notevole aumento dei viaggiatori stranieri rispetto all'anno precedente. I fattori che hanno condizionato questa tendenza sono di sicuro il netto calo dei contagi in Italia e il buon andamento delle campagne vaccinali a livello internazionale (va ricordato che solo con il Green Pass è possibile viaggiare oltre i propri confini senza l'obbligo di quarantena e/o altre restrizioni).

Accanto alle spese previste per i soggiorni in hotel e agriturismi, i viaggiatori italiani e stranieri destineranno circa 1/3 del proprio budget per assaporare le tradizioni enogastronomiche nostrane. La ricerca del buon cibo e di vino locale rappresenta una delle attività preferite dei turisti che scelgono di trascorrere in Italia le proprie vacanze. 

 

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo