Lo staff del ristorante, sia esso parte di un albergo o locale indipendente, è un aspetto chiave per una gestione di successo, potendo essere fonte di diversi problemi, ma anche l'arma vincente per avere tanti clienti soddisfatti.

Lo staff deve essere correttamente selezionato e soprattutto formato per lavorare come parte di una squadra e di un sistema. In quanto parte di un sistema (il ristorante o la struttura ricettiva di cui fanno parte) il lavoro in team può essere incentivato da un ambiente che favorisce continuamente lo spirito di squadra. L'ambiente, e quindi le disposizioni del gestore e l'organizzazione del lavoro, possono essere (ma spesso non lo sono) motivanti per il singolo, che interagisce con i clienti e con il resto dello staff.

L'esperienza del nostro cliente ne risentirà sicuramente in modo positivo, se l'insieme dei cuochi, camerieri e gli addetti alle varie mansioni si comportano come una squadra, dalla preparazione dei cibi in cucina, fino al contatto con il cliente in sala. 

10 buone pratiche per gestire lo staff come una squadra

Vediamo quali sono le pratiche e il comportamento corretto di chi gestisce o dirige un ristorante, e desidera che l'esperienza del cliente possa essere soddisfacente grazie ad uno staff unito e vincente.

1. Fai sentire "a casa" i tuoi impiegati

Specialmente per chi inizia un nuovo lavoro, l'inserimento in un nuovo ambiente può essere problematico. E' importante favorire i rapporti interpersonali, presentando i nuovi elementi a tutto lo staff e affiancando i più esperti. Il lavoro deve essere eseguito con la massima serietà e professionalità, tuttavia scherzare o creare un'atmosfera amichevole non dev'essere interpretato come un fatto negativo. Anzi, un buon direttore o responsabile riesce a comunicare sia la dedizione al lavoro che un atmosfera confortevole e familiare.

Se gli impiegati si sentono a loro agio nell'ambiente di lavoro, oltre che essere più uniti, saranno anche più propensi a mostrare un sorriso accogliente ai clienti del ristorante.

2. Seleziona correttamente i nuovi impiegati

La ricerca del personale dovrebbe essere fatta non solo per competenza, professionalità ed esperienza ma anche per qualità relazionali e spirito di lavoro in team.

3. Tieni le procedure e le regole per iscritto

Le procedure, i codici di comportamento, le mansioni e l'organizzazione generale del lavoro dovrebbero essere sempre messe per iscritto. Molto spesso, infatti, tutto questo è un "sapere comune" fra chi gestisce e opera nella struttura, rendendo difficile la formazione di nuovi elementi, oppure rendendo poco chiari alcuni aspetti su cui possono sorgere dissapori o dispute interne allo staff.

4. Formazione e affiancamento

La formazione dei nuovi elementi è un punto chiave che merita ovviamente una trattazione a parte, e varia tantissimo a seconda del tipo di professionalità e dal contesto in cui si deve operare. In questo momento hanno inizio anche i legami personali e lo spirito di squadra, che possono essere favoriti attraverso l'affiancamento degli elementi più esperti a quelli nuovi o meno esperti. E' utile far ricadere i meriti e i miglioramenti dei nuovi elementi anche sul resto della squadra, che si adopera per aiutare e formare il meno esperto.

5. Pianifica delle attività in gruppo

Di tanto in tanto, fare delle attività di gruppo al di fuori dell'ambiente e dell'orario di lavoro (uscire una sera in gruppo, fare un happy hour, un pici-nic o una gita fuoriporta) aiuta a vedersi come delle "persone" invece che come degli "impiegati" e aiuta a scoprire di più l'uno dell'altro, creando e saldando i legami personali.

6. Condividi i tuoi obiettivi

Condividere apertamente i propri obiettivi con lo staff vuol dire renderli partecipi e dare un ruolo attivo ad ognuno. E' importante spendere del tempo e parlare con lo staff, per far capire quanto il lavoro dei singoli e il lavoro di squadra è importante per raggiungere gli obiettivi del ristorante o della struttura ricettiva, che inevitabilmente riguarda anche il loro futuro.

7. Scoraggia la competizione quando può essere negativa

Alcuni gestori pensano che incoraggiare la competizione (anche estrema) tra impiegati, alla fine giovi alla propria attività "perchè ognuno così darà il massimo". Niente di più sbagliato: se la competizione è eccessiva possono sorgere facilmente invidia e dissapori, tali che, invece di lavorare come una squadra ognuno cerca di ostacolare e non favorire l'attività degli altri.

Sta a chi dirige operativamente tutti i membri dello staff ad incoraggiare più il risultato di gruppo, rispetto ad incentivare solo il risultato del singolo.

8. Chiedi un "feedback"

Per far sentire a proprio agio il proprio staff, bisognerebbe permettere loro di esprimersi liberamente su aspetti o problematiche inerenti il lavoro. Molte volte lo staff, che è a continuo contatto con la clientela, ha tutte le informazioni per cambiare o migliorare alcuni aspetti del servizio, ma spesso non parla per paura di essere frainteso, o perchè pensa che il suo parere non è richiesto o non sarà tenuto in considerazione. In questo caso, chi gestisce la struttura dovrà incoraggiare i propri dipendenti a lasciargli dei "feedback", cioè dei consigli o informazioni che possono essere utili per lui e per gli obiettivi della struttura.

I feedback possono essere raccolti con delle semplici conversazioni, oppure durante gli staff-meeting, mostrando il nostro interesse ed il valore che diamo ad ognuno.

9. Condividi le notizie positive

Per rendere partecipi tutti i membri dello staff è utile condividere con loro tutte le notizie positive: ottenere dei buoni risultati, delle buone recensioni sui social network o portali tematici, o semplicemente riportare che si parla bene dello staff e questo causa il passaparola fra i clienti. Condividere tutto questo con lo staff vuol dire esaltare i meriti personali, ma anche far capire che i risultati positivi accadono grazie allo spirito di squadra e all'apporto di tutti.

10. Dici grazie

Infine, come ultimo consiglio, ricordiamo di dire semplicemente "grazie". Lo staff è il cuore di qualsiasi attività aperta al pubblico, merita gratitudine, considerazione e un atmosfera gradevole e positiva in cui lavorare.

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per ricevere aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti