Pin It

L'Agenzia delle Entrate ha reso noto i termini e le modalità con cui è possibile richiedere e fruire il bonus vacanze. Le domande devono essere inoltrare a partire dal 1° luglio tramite un l'app gratuita IO, collegata alla piattaforma della pubblica amministrazione PagoPa (scarica la guida completa redatta dall'Agenzia delle Entrate).

Bonus Vacanze: requisiti e importi

Con il Decreto Rilancio, il Governo ha messo a disposizione delle famiglie un'agevolazione da utilizzare, dal 1° luglio al 31 dicembre, per il pagamento di hotel, agriturismi, bed & breakfast e altre imprese turistico-ricettive. L'unico requisito previsto è il valore riportato dall'ISEE, che non deve essere superiore a 40 mila euro. Il bonus può essere richiesto da un solo componente del nucleo familiare e prevede importi differenti base alla composizione del nucleo:

  • 500 euro (importo massimo) per i nuclei familiari composti da più di due persone;
  • 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
  • 150 euro per i single.

L'agevolazione può essere fruita nella misura dell'80% come sconto per il pagamento dei servizi ottenuti dalla struttura ricettiva scelta, mentre il restante 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi (per l’anno d'imposta 2020). Le spese devono essere sostenute in un'unica soluzione (quindi il bonus può essere utilizzato per una sola vacanza) e documentate con fattura o documento commerciale o scontrino/ricevuta fiscale, nei quali sia indicato il codice fiscale di chi intende utilizzare il bonus. 

Codice tributo F24

La struttura turistico-ricettiva (che ha facoltà o meno di accettare il Bonus Vacanze) può recuperare lo sconto applicato sotto forma di credito di imposta. Il credito, inoltre, potrà essere utilizzato in compensazione attraverso il modello F24 inserendo il codice tributo 6915, oppure ceduto a terzi (istituti di credito, intermediari finanziari, ecc...). Per aggiornamenti e nuove disposizioni sulla cessione del credito, leggi anche "Aggiornamento Bonus Vacanze: Accordo tra ABI e Confindustria Alberghi per la Cessione del Credito Fiscale".

Va ricordato, inoltre, che il bonus vacanze può essere utilizzato solo per soggiorni prenotati direttamente presso al struttura, oppure tramite agenzie di viaggio o tour operator, mentre sono esclusi i portali di prenotazione online (Booking, Airbnb, Expedia, ecc...).

Come richiedere il Bonus Vacanze

Per richiedere l'agevolazione, è necessario installare ed eccedere all'App IO (è possibile ricevere informazioni e assistenza sull'utilizzo dell'applicazione al seguente link). Al momento dell'invio della domanda, bisogna essere in possesso del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o della Carta di Identità Elettronica.

applicazione per la richiesta e l'utilizzo del bonus vacanze

L'utente, dopo aver effettuato l'autenticazione, deve accedere alla sezione "Pagamenti" e inserire i dati richiesti. Successivamente, PagoPA effettuerà la verifica dei requisiti per poi inoltrare al richiedente l'esito della domanda. In caso di esito positivo, l'utente riceverà un codice univoco ed un QR-code che potranno essere utilizzati, alternativamente, per la fruizione dello sconto presso la struttura scelta.

Contestualmente, PagoPA invierà all'Agenzia delle Entrate il codice univoco, l'importo riconosciuto e i codici fiscali dei componenti del nucleo familiare, in modo da effettuare ulteriori verifiche e confermare sia l'importo dello sconto che quello della detrazione. 

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo