Pin It

Bonus affitti per hotel, ristoranti e bar - Contributi a fondo perduto - Bonus vacanze - Bonus autonomi e stagionali - Aiuti al turismo.

Il Decreto Aprile, da circa 70 miliardi, verrà approvato a breve dal Governo (la data prevista è il 27 aprile 2020) e includerà nuove misure di ristoro e di sostegno rivolte alle imprese, soprattutto a quelle maggiormente colpite dal lockdown e dalle forme di restrizione messe in atto per far fronte all'emergenza Covid-19. Tra le attività che soffrono di più questa situazione di chiusura, non si possono non citare alberghi, ristoranti e tutte le altre categorie che operano nel comparto turistico-ricettivo.

Le associazioni di categoria e gli operatori turistici, infatti, hanno sottolineato la necessità di una ripartenza (circa 50.000 posti di lavoro risultano essere a rischio già a giugno) e chiedono l'introduzione di misure specifiche e linee guida che possano assicurare una riapertura per il periodo di alta stagione, garantendo la massima sicurezza e evitando il rischio di una nuova ondata di contagi.

Vediamo nel dettaglio le misure previste dal nuovo decreto, focalizzando l'attenzione su quelle dedicate al settore turistico e alla ristorazione. 

Estensione del Bonus Affitto 

La novità più importante riguarda l'estensione del credito di imposta del 60% sugli affitti commerciali ad alberghi, ristoranti, bar e pizzerie (che nel precedente decreto era riconosciuto solo a botteghe e negozi). Il Bonus Affitto prevede che il il 60% del canone di locazione si tramuta in credito d'imposta che verrà stornato alle prossime scadenze fiscali dal pagamento dei contributi fino al versamento dell'Iva.

Considerato che nel precedente decreto il bonus era riservato alle attività soggette a "chiusura completa o in parte", molto probabilmente il credito di imposta sarà concesso anche ai ristoranti che in questo periodo hanno adottato esclusivamente la formula di consegna a domicilio.

Misure di sostegno sono previste anche per i proprietari dei suddetti locali commerciali. Stando ad alcune anticipazioni, le entrate ricavate dai canoni di locazione saranno tassate secondo il criterio di cassa e quindi faranno reddito solo quando le somme degli affitti vengono effettivamente incassate. 

Bonus Vacanze

Nonostante le incertezze sulle possibili riaperture in vista delle stagione estiva, il Governo ha pensato di introdurre un bonus per tutte le famiglie che decideranno di trascorrere le vacanze in Italia. L'incentivo sarà concesso in funzione del reddito sotto forma di detrazione fiscale (per redditi fino a 26.000 euro) e sarà spendibile per soggiorni di almeno 3 notti presso strutture ricettive italiane. L'importo del voucher sarà di 100 euro per chi è single, mentre per le famiglie la cifra potrà arrivare ad un massimo di 325 euro. Un sostegno indiretto per il settore turistico, che risulta essere tra i più penalizzati dall'emergenza covid e dalle conseguenti misure restrittive.

Indennizzi a fondo perduto

Per gli indennizzi a fondo perduto riservati alle piccole e medie imprese, è stato attuato uno modello molto simile a quello messo in atto da Francia (dove è previsto un indennizzo fra i 1.500 e i 2.500 euro) e Germania (dove l'indennizzo è di 9.000 euro per imprese sotto i 9 dipendenti e 14.000 per imprese sotto i 25 dipendenti). Stando alle dichiarazioni del Ministro dello Sviluppo, Stefano Patuanelli, il Governo sta valutando una soluzione che metterebbe a disposizione un'ingente liquidità a fondo perduto:

Le cifre non potranno distanziarsi molto da Francia e Germania e poiché la platea di imprese in Italia è di " milioni di piccole e piccolissime, se l'indennizzo sarà intorno a una media di 10.000 euro si arriva a 40 miliardi, se l'indennizzo sarà intorno a 1.000 euro, più vicino a livello francese, si parlerebbe di 4 miliardi.

Ammortizzatori sociali e sostegni ai lavoratori autonomi

Proroga CIG

La cassa integrazione sarà prolungata di quattro o cinque settimane (probabilmente fino al 31 luglio). Anche i congedi parentali e il voucher baby sitter saranno rinnovati per aiutare tutti quei genitori con i figli a casa a causa della chiusura di tutte le scuole di ogni genere e grado. 

Bonus 800 euro

Il bonus di 600 euro riservato ai lavoratori autonomi che hanno interrotto o ridotto la propria attività lavorativa, verrà erogato anche per i mesi di aprile e maggio (tenendo sempre in considerazione le possibili variazioni in base alle riaperture delle diverse attività lavorative) e l'importo concesso sarà di 800 euro.

Reddito di Emergenza per precari e stagionali

Tra le novità previste dal Decreto di Aprile va citato anche il Reddito di Emergenza. Il Rem sarà caratterizzato da un bonus di 500 euro da destinare a tutti i lavoratori che potrebbero essere privati di fonti di reddito a causa dell'attuale condizione di emergenza. Oltre ai precari e ai lavoratori che hanno terminato il sussidio di disoccupazione, il Rem sarà destinato anche ai lavoratori stagionali del comparto turistico-ricettivo e della ristorazione (camerieri, bagnini, animatori turistici e addetti alle pulizie)

Pagamenti contributi e tasse

Dal punto di vista fiscale, il nuovo decreto dovrebbe disporre la sospensione dei pignoramenti per chi non ha provveduto al pagamento delle cartelle esattoriali e il rinvio del pagamento degli avvisi inviati dall'Agenzia delle Entrate. Prevista anche l'eliminazione di sanzioni e interessi per tutti coloro che non riusciranno a pagare la rata di giugno di Imu-Tasi. Prorogati anche i pagamenti di imposte e contributi.

Pin It

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti

Abilita il javascript per inviare questo modulo