Facebook Ads, ovvero la pubblicità targettizzata di Facebook, è uno strumento sempre più importante per Hotel e tutte le attività legate alla ricettività e al turismo.

Ma come si fa ad "intercettare" chi ha intenzione di viaggiare nella nostra zona? Come si fa a mostrare un'offerta per un soggiorno/vacanza solo ad un pubblico veramente interessato? 

Come tutti gli strumenti innovativi, non sempre è facile capire il corretto modo di utilizzare Facebook Ads per il proprio Hotel (e in generale i social networks), e molti gestori, dopo alcuni tentativi poco fruttuosi, abbandonano l'idea di utilizzare questo canale.

Tuttavia, chi invece trova il modo di sperimentare e usare in modo appropriato il canale Facebook per la propria struttura ricettiva, ha il vantaggio di sfruttare un'opportunità che molti dei propri competitor ancora non sfruttano: generare prenotazioni dirette, arrivare a nuove fasce di mercato, ottimizzare il ritorno economico degli investimenti pubblicitari.

Perchè usare Facebook per Hotel?

Il motivo principale è che possiamo scegliere con precisione a quale pubblico mostrare le nostre campagne (target), poichè ogni utente viene classificato da Facebook per innumerevoli interessi e comportamenti, soprattutto quelli legati ai viaggi, oltre che per dati anagrafici (sesso, età, luogo, ecc...).

facebook ads per hotel, viaggi e turismo

Figura 1. La scelta di un pubblico in base ad un luogo, dati anagrafici, interessi e comportamenti.

La verità è che non esiste uno strumento così preciso ed efficace come Facebook Ads per selezionare un pubblico con determinate caratteristiche, e questa opportunità, come vedremo, è fondamentale per chi opera nel settore turistico.

Oltre alle opportunità di marketing alberghiero, molto spesso si tratta anche di ottimizzare i costi di gestione: sia il costo degli intermediari (commissioni), sia i costi legati alle proprie iniziative di marketing.

Quest'ultimo punto è possibile perchè le campagne Facebook sono misurabili: in altre parole, è possibile tracciare e misurare quante prenotazioni arrivano da una determinata campagna.

Generare Campagne Redditizie

Sono due gli aspetti fondamentali di una campagna: il contenuto (immagini, testi, chiamata all'azione) e il pubblico a cui la mostriamo.

Non esiste un metodo per "prevedere" quale pubblico e quale tipo di campagna sia più efficace. Tuttavia esiste un metodo generale per chi inizia: e cioè sperimentare!

Sperimentare, in questo caso, vuol dire provare campagne diverse per contenuto e per target di pubblico. Soprattutto il target, come vedremo, è molto importante.

Per selezionare le campagne redditizie, basta confrontare il costo della campagna con il profitto effettivamente generato. Molti sapranno che tale confronto si esprime con un indice, il ROI (acronimo inglese di "return on investiment") che si ottiene dividendo il risultato di una campagna (in termini di introiti generati dalle prenotazioni) per il costo della campagna stessa. Questo con Facebook Ads è facile e immediato, poichè sono gli stessi strumenti di tracciamento degli utenti ad effettuare il calcolo del ROI in automatico.

In pratica, se facciamo più campagne (variando alcuni elementi, oltre che il target di pubblico) possiamo selezionare quelle con un ROI più alto, oppure ottimizzare il ROI delle campagne in corso variando alcuni elementi e non altri. Inoltre, possiamo confrontare il ritorno economico delle campagne Facebook con le altre campagne che sono in corso nel nostro hotel (online e tradizionali), oltre che con le commissioni che paghiamo a vari intermediari.

Il ROI ci dice quanto fatturato generiamo per ogni euro speso, in modo estremamente preciso. Gli strumenti di analisi più comuni (come Facebook Insight e Google Analytics) ci permettono di tracciare gli utenti dal momento in cui interagiscono con la nostra campagna, entrano nel nostro sito web e, anche a disitanza di tempo, effettuano una prenotazione.

Conosci il tuo Target?

Quando si inizia una campagna Facebook per un albergo o altro tipo di struttura ricettiva, non bisogna per forza avere un'idea precisa del proprio target. Anche una idea vaga può essere un buon inizio, a patto di "segmentare" il pubblico e misurare l'efficacia di ogni campagna. Questo ci consentirà rapidamente di capire su quale pubblico (interessi, abitudini di viaggio, comportamenti, caratteristiche varie) conviene concentrare i nostri investimenti.

Ora vediamo quali sono le opzioni più utili per albergatori e gestori di strutture turistiche, per selezionare il pubblico ed ottimizzare il ritorno economico delle proprie campagne Facebook.

Persone che viaggiano frequentemente in un luogo

Prima di vedere come usare gli interessi e i comportamenti, soffermiamoci sull'opzione "luoghi". Oltre a poter scegliere le persone che vivono o sono state di recente in un luogo, una delle opzioni più importanti per il settore ricettivo è la possibilità di selezionare le persone che viaggiano in un determinato luogo.

Questa opzione, in congiunzione con altri interessi che restringono il campo di azione, può essere usata per selezionare chi molto spesso si reca nello stesso luogo, più che altro per lavoro o per altri interessi.  

Facebook Ads per il marketing alberghiero e i viaggi

Figura 2. Facebook ci fa selezionare le persone che viaggiano in un certo luogo, la cui casa dista almeno 200Km (e quindi potrebbero aver bisogno di una struttura che li ospiti).

Come vederemo nel seguito, occorre incrociare più criteri per restringere il pubblico, soprattutto includendo determinati interessi.

Quali sono gli interessi dei tuoi ospiti?

Conoscere i propri ospiti ci da già l'idea di quali interessi e caratteristiche personali sono più frequenti nei nostri potenziali clienti. Ad esempio, se nella nostra località si effettuano escursioni in montagna (o meglio, se è lo stesso hotel che compone un pacchetto con "soggiorno + escursione") possiamo selezionare questo interesse specifico:

interessi pubblico FacebookFigura 3. Interessi legati a particolari attività da fare in vacanza (in questo caso le escursioni): sono in grado di veicolare potenziali clienti, soprattutto se siamo noi - come albergo o struttura ricettiva - a comporre dei pacchetti che includono sia il soggiorno sia le attività in questione. 

In definitiva, se siamo appassionati di escursioni in montagna (o di sci nautico, golf, passeggiate a cavallo, o qualsiasi altra cosa...) saremo molto più attirati da un'inserzione di un hotel, se include quella attività in modo esplicito. Il contenuto della nostra campagna porterà quindi l'utente verso la prenotazione di un "pacchetto" composto ad-hoc per il nostro target di pubblico.    

Gli interessi ci aiutano a restringere il nostro pubblico e non allontanarci troppo dal nostro potenziale cliente. Ad esempio, se un albergo in una grande città ha soprattutto clienti che viaggiano per lavoro, possiamo provare a segmentare il pubblico restringendolo solo a questa categoria, e aggiungendo gli interessi che ci aiutano ad identificare i potenziali clienti.

Facebook Ads e il pubblico di chi viaggia per lavoro

Figura 4. Interessi di chi viaggia per lavoro, per selezionare la tipologia di ospiti "business".

Nell'esempio di figura 4, abbiamo aggiunto gli interessi "direzione aziendale" e "marketing", in modo da restringere ulteriormente il pubblico per la nostra campagna Facebook Ads. In questo modo, conducendo alcuni esperimenti iniziali, è possibile definire il nostro pubblico in modo che il ritorno economico delle nostre campagne sia massimo.

Tante opportunità per Hotel e Strutture Ricettive...

Uno dei classici esempi che si fanno quando si vuole descrivere la potenzialità di Facebook (per gli hotel e operatori turistici) è quello dell'anniversario: infatti, selezionando le persone che festeggieranno un anniversario nei prossimi 30 giorni sarà possibile pubblicizzare un week-end per coppie, con cena romantica, e altri elementi specifici: 

Figura 5. Nella scelta del pubblico, Facebook include anniversari, compleanni e altre ricorrenze.

Allo stesso modo, potremmo proporre la stessa offerta per coppie anche a chi si è fidanzato di recente!

L'opportunità non è solo di trovare un pubblico più possibile formato da potenziali clienti, ma anche di ridisegnare la nostra offerta ricettiva su diverse esigenze: coppie, famiglie, ecc... differenziando i contenuti che presentiamo sulle diverse tipologie di pubblico, e inserendo servizi e attività specifiche per ogni target.

pacchetti vacanza per fidanzati con Facebook Ads

Figura 6. "Fidanzatini?" perchè non comporre un pacchetto speciale solo per loro?  

Ovviamente, sarà facile puntare anche chi viaggia con la famiglia: un contenuto pubblicitario specifico per famiglie attira sempre di più, rispetto ad un inserzione generica da parte di un hotel.

Facebook per alberghi

Figura 7. Vacanze per famiglie: possiamo selezionare i genitori anche in base all'età dei figli.

Facciamo i nostri test!

Con Facebook Ads possiamo creare e salvare un certo tipo di pubblico, e questo ci torna utile per fare i nostri esperimenti, specialmente se siamo in fase iniziale.

Per segmentare ulteriormente il nostro pubblico, possiamo pensare di suddividerlo per aree geografiche, fasce di età e sesso, misurando l'esito di un inserzione (il cui contenuto non cambia) su pubblici diversi.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo introdotto la potenzialità degli annunci sponsorizzati di Facebook per hotel e strutture ricettive, attraverso lo strumento "Gestione Inserzioni", mostrando alcuni esempi di come è possibile caratterizzare il nostro potenziale cliente, definendo un determinato "pubblico".

Non soltanto è possibile selezionare il nostro pubblico in modo da generare prenotazioni dirette e ottimizzare i costi, ma grazie agli strumenti che abbiamo a disposizione, è anche possibile capire su quali target vale la pena di comporre delle offerte specifiche (coppie, famiglie, persone con determinati interessi o esigenze particolari) con delle proposte o "pacchetti" che fanno leva direttamente sulle specificità di ognuno.

Hai bisogno di consigli su Facebook per la tua struttura ricettiva?

Vai al Servizio "L'esperto risponde" 

Resta Aggiornato

Inserisci la tua email per ricevere aggiornamenti

Ultimi articoli:

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Resta Aggiornato!

Inserisci la tua email per seguire gli aggiornamenti